Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. L’Udinese batte in casa anche il Sassuolo: alla Dacia Arena finisce 3-0

Continua l’ottimo momento in campionato dei friulani che liquidano gli emiliani giocando una gran partita, colpendo al momento giusto del match delle 12.30

Un 3-0 meritato. L’Udinese, che Gotti da al suo arrivo sta facendo volare, batte anche il Sassuolo chiudendo il girone d’andata a quota 24 punti, gli stessi del Napoli. La squadra di De Zerbi, fischiata dai propri presenti alla Dacia Arena, inizia ad interrogarsi sul futuro.

ASSEDIO INIZIALE. Friulani a fare la partita e ad un passo dalla rete al 5’ con Lasagna che si trova la grande respinta di Consigli, e un minuto dopo (sugli sviluppi di un angolo) Okaka che manca la conclusione e grazia gli emiliani. Terza palla gol non sfruttata dai padroni di casa con Mandragora al 7’. Scampato il pericolo l’undici di De Zerbi ha la sua occasione per andare in vantaggio col palo colpito al 13’ da Traorè. Gol di Okaka, il quarto in campionato, siglato con una testata vincente sul perfetto suggerimento da parte di Mandragora al 14’. Vane le proteste degli ospiti per un blocco di Becao precedente al gol, che Volpi in campo e Maresca al Var, concedono. Reazione dei neroverdi con Traorè, che manca di poco il pari al 23’, che non arriva per la decisiva deviazione in angolo, da parte di Nuytinck. Gara intensa alla Dacia Arena e Mandragora servito da Seima vicino al secondo gol, evitato con un intervento di puro istinto al 26’ di Consigli. Poco concreto in area avversaria il Sassuolo, quando cerca di mettere apprensione al team di Gotti, che va al riposo in vantaggio senza recupero.

RADDOPPIA SEMA, POI LA CHIUDE DE PAUL. In avvio di ripreso, strepitosa parata (3’) di Musso che ha colpito la sfera a botta sicura calciata da Traorè.  Al 16’ Musso nega il gol a Boga, mentre al 20’ la difesa di casa è attenta su Toljan pronto a far male. Ma per gli ospiti non è giornata, visto che al 23’ Seima sigla il 2-0 con un preciso diagonale che non lascia scampo a Consigli. Accusa il colpo l’undici nero verde, che poco dopo (32’) si salva dal 3-0 sul tiro di Fofana. Nonostante il doppio passivo e il colpo accusato, Traorè è l’unico che non molla e al 38’ va al tiro, ma il match per la sua squadra non si riapre. Al 40’ poca fortuna anche per Magnanelli, la cui botta col sinistro non trova la rete , così come sul tiro a giro dell’appena entrato Raspadori al 43’ e sul successivo (44’) di Kyriakopoulos. L’assedio finale degli ospiti è tardivo e arriva anche il terzo gol subito al 46’, opera di De Paul. L’Udinese si impone 3-0 e balza a quota 24 agganciando l’undicesimo posto, lasciando il Sassuolo a 19 e non ancora fuori dai giochi della zona retrocessione.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Tutti a dire...vendere....vai via........ma. prima sarà meglio che ci sia qualcuno serio che voglia prendere e fare bene x il Cagliari calcio......e..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News