Resta in contatto

News

Ottavi Coppa Italia: il Torino elimina il Genoa solo ai rigori

torino

I granata proseguono la corsa all’inseguimento del trofeo che manca dal 1993. Esce di scena l’ottima compagine di Nicola. Fatale l’errore di Radovanovic

Il Torino centra i quarti di Coppa Italia. Lo fa eliminando agli ottavi di finale il Genoa dopo l’1-1 ai tempi regolamentari e il 6-4 finale ai rigori.

LA PARTITA. Per questa gara da dentro o fuori, pochi i cambi da parte di Mazzarri e Nicola, rispetto alle gare di campionato. Ospiti avanti al 14’  con il gol facile facile siglato da Favilli, servito dopo una grande azione da Cassta, abile nel mandare in tilt Meité. La reazione dei padroni di casa porta al pareggio (otto minuti dopo) da De Silvestri che (servito da Berenguer) non sbaglia bersaglio e infila un Radu non perfetto nell’occasione tra i pali. Doppia chance per i liguri: al 30 Shone imbecca Goldaniga, che manda di poco alta la sfera, mentre 4’ Sirigu nega con un bell’intervento il 2-1 ad Agudelo, autore di una giocata fantastica stile slalom speciale. Al 40’ Zaza serve Belotti che imbecca Meitè, botta che Radu para a terra. Squadre al riposo dopo 1’ di recupero.

Nella prima parte della ripresa entrambi gli undici restano guardinghi nel non prendere il secondo gol. Il Genoa ci prova però al 21’ sulla bella imbeccata di Schone a Favilli, che impegna Sirigu a una grande parata. Dall’altra parte (27’) strepitosa risposta di Radu sul colpo di testa a botta sicura di Belotti, servito perfettamente con un assist al bacio, da parte di Laxalt. Prima dei supplementari (44’) Zaza non sfrutta la chance per segnare il gol qualificazione, che Radu evita (46’) con un bell’intervento coi pugni in respinta su Bonifazi. Bremer (47’) salva il risultato, spedendo in corner la sfera un attimo prima che Favilli potesse colpire a rete.

Nei successivi 30’ arrivano al 9’ la parata di Radu che nega la rete a Bremer e al 14’ a Belotti, l’espulsione di Meitè per doppia ammonizione, che lascia i suoi in dieci al 16’. Si va dunque ai rigori: dal dischetto Belotti non sbaglia per i granata,  così come Destro per gli ospiti. A segno anche il baby Millico, Favilli, Rincon, Cassata, Aina, ma non Radovanovic che si fa respingere la battuta da Sirigu. Berenguer non sbaglia e regala i quarti di finale al Torino, che ora aspetta la vincente di Milan-Spal.

LE ALTRE GARE DEGLI OTTAVI. Le partite proseguiranno la prossima settimana con altri sette confronti. Martedì alle 15 al San Paolo il Napoli di Gattuso attende la sorpresa Perugia, affidata al neo tecnico (il rientrante Cosmi in panchina). Alle  18 a Roma la Lazio se la vedrà contro la cremonese, che da stasera è di nuovo in panchina Massimo Rastelli (esonerato e richiamato al posto di Baroni) mentre alle 20,45 a San Siro il Cagliari cercherà il colpaccio in casa dell’Inter. Altre tre le sfide in programma alle 15 Fiorentina-Atalanta, alle 18 la già citata Milan-Spal e alle  20,45 Juventus-Udinese. Infine giovedì alle 21,15 si gioca Roma-Parma.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News