Resta in contatto

Approfondimenti

Maran, un 2019 positivo e la speranza… di un salto di qualità con vista sull’Europa

Signore come uomo, tecnico preparato e sottovalutato, ha condotto il Cagliari ad una salvezza senza affanni e chiuso l’anno solare con il sesto posto

Non è un tecnico che ama le sceneggiate in campo, ma persona serie e conoscitore del calcio (che non è il pallone per intenderci) a 360°. Rolando Maran è un gran lavoratore, con accanto il suo staff tecnico guidato dal suo vice Christian Maraner. La sua seconda stagione al Cagliari, sta portando i frutti del suo impegno che non viene mai meno, neanche per un minuto. In un mondo dove, il risultato conta e non poco per un allenatore, lui si fa notare anche nelle difficoltà. Nello scorso campionato, chiuso al quindicesimo posto (dopo aver sfiorato anche il decimo) e una salvezza in tasca già alla vigilia di Pasqua dopo la vittoria sul Frosinone, ha dovuto fare i conti in alcune partite anche con anche nove assenti e giocatori che, hanno subito infiltrazioni per disputare la gara in programma.

Il suo rinnovo del contratto è stato meritatamente allungato lo scorso 2 maggio dal presidente Giulini, fino al 30 giugno 2022. “E’ un rinnovo che mi riempie di gioia dopo un solo anno di lavoro – aveva detto subito dopo firma e ufficializzazione – una responsabilità  che ho nei confronti della società e dell’intera città”.

IL MISTER DEL CENTENARIO. Sul trentino ha scommesso non poco il club. In estate Maran ha avuto rinforzi di qualità Nainggolan. Rog, Nandez, Simeone e Olsen per il serio infortunio occorso a Cragno in agosto, che stanno facendo si che il Cagliari abbia chiuso l’anno solare al sesto posto. Il gruppo conta e tanto, ma anche il tecnico. Perché, come dimostrato da Ancelotti al Napoli, pur avendo un allenatore top (se lo spogliatoio è in fibrillazione) i problemi creano problemi e separazioni anticipate. Le due sconfitte di fila non devono per alcun motivo trarre in inganno il tifoso, perché giunte dopo che la squadra ha creato e purtroppo sbagliato sotto rete sia in casa con la Lazio e poi a Udine.

Il campionato è ancora lungo e da giocare, ma il Cagliari e il suo tecnico stanno dimostrando che si sta in quella posizione per quanto fatto e non per grazia ricevuta. Maran ha regalato la mentalità vincente di un allenatore che non ha paura di niente. Si va a Napoli e si vince, giocando fino alla fine, così come si gioca in casa della Roma (oggi quarta a +6) e il pareggio arriva solo per la sfortunata autorete di Ceppitelli.

Alla ripresa del campionato, il 6 gennaio alle 15 il Cagliari è atteso alla Stadium dalla Juventus, da affrontare senza paura. Si potrà anche perdere, ma si va a giocarsela, non entrando in campo con la paura di aver già perso. Questa squadra va sotto 3-1 con la Sampdoria e vince 4-3, va sotto a Sassuolo 2-0 e la pareggia. Gli incidenti di percorso come a Lecce e Udine, fanno parte del gioco, mai dimenticarselo, come mai dimenticarselo che la Roma quarta con 6 punti di vantaggio, può essere agganciata e addirittura superata, con ben 21 gare ancora da giocare e lo scontro diretto alla Sardegna Arena, cosa che accadrebbe (nel caso) anche contro l’Atalanta.

29 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
29 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Antonio Ullu
Antonio Ullu
6 mesi fa

Ho avuto la fortuna di incontrare mister Maran x la seconda volta ad Aritzo nel pre-ritiro ( da precisare che ancora non erano arrivati Olsen, Rog , Nainggolan, Nandez e Simeone) e nel ricordargli che quest’anno x noi tifosi era l’anno del centeneario quindi un’anno importantissimo… Vi giuro xche mi ha stretto la mano e guardandomi diritto negli occhi mi ha detto testuali parole
” Lo so… e vedra’ che ci toglieremo tante belle soddisfazioni “. X me Maran è un’UOMO che mantiene la parola .

Mauro Cadeddu
6 mesi fa

Credo che chiunque metterebbe la firma per un 6′ posto finale!
Maran sta facendo sicuramente bene, io ero scettico e sono stracontento del campionato del Cagliari.
Solo le emozioni da 3 e 4 posto mi bastano e potremmo arrivare 10′ sarei già contento.

Mauro Cadeddu
6 mesi fa
Reply to  Wirossoblù

Però Ignazio non sono d’accordo sul fatto che sia sottovalutato, ha ricevuto diversi complimenti.
Così come non sono per niente d’accordo sulla salvezza senza patemi d’animo. Sono l’unico ad aver stretto durante Genoa Cagliari della stagione scorsa alla penultima giornata? Se è senza patemi quello allora sono cambiati i parametri.

Maurizio
Maurizio
6 mesi fa

Prendere kannemann sarebbe il massimo

Maurizii
Maurizii
6 mesi fa

Prendere kannemann

Fangigi
Fangigi
6 mesi fa

Farsi sentire e non accettare i 5 giorni anche perche’ dopo 3 giorni abbiamo gli ottavi con l’Inter.. non credo ai complotti ma il Cagliari doveva e poteva tutelarsi.

Fangigi
Fangigi
6 mesi fa

Maran ha commesso qualche errore nei cambi, vedi Lecce e forse Udine. Ma non si puo’ pretendere molto di piu’ vista la scrsita’ di ricambi all’altezza. Io, invece, sono piu’ preoccupato per la sistemazione del calendario fatto dalla Lega calcio: il 6 gennaio partita di lunedi’ allo Stadium di Torino, poi dopo soli 5 giorni partita in casa fondamentale con il Milan. Potremmo pagare i pochi giorni di riposo come e’stato a Udine dopo 5 giorni dalla partita con la Lazio. La societa’ deve farsi sent

Danilo BG
Danilo BG
6 mesi fa

Maran ha gestito benissimo lo spogliatoio,squadra compatta. Meglio non si poteva fare. Gli errori li fanno sia allenatore che giocatori.
Come si fa a contestarlo in questo momento ?? Facciamo un elenco:
Mazzarri, Semplici, Di Francesco + Ranieri,Andreazzoli, Montella, Corini,De Zerbi,Tudor+Gotti,D’Aversa, Juric, Ancelotti, ecc………..
Teniamoci mr.Maran, a fine campionato
ne riparliamo.

Sandro
Sandro
6 mesi fa

troppi elogi per maran , con questa rosa anche rastelli o ficcadenti avrebbero ottenuto gli stessi risultati!!!

Elehcim
Elehcim
6 mesi fa
Reply to  Sandro

Troppe parole in libertà..
Due settimane fa non parlavi così. Non si può crocifiggere Maran che col suo lavoro ci ha portato ai vertici della serie A.

Paolo
Paolo
6 mesi fa

Io credo in Maran, se riuscisse a tenere tutto il gruppo in armonia tra loro, sempre in fibra a sprombattuto, sempre proiettati sul crederci sempre, sarà un gran successo!!!!….forza parisi!!!……

Sandro
Sandro
6 mesi fa

ma quale sottovalutato! per me resta un allenatore da chievo è non di più!

Danilo BG
Danilo BG
6 mesi fa

Maran e’ l’allenatore del Cagliari,
Viva Maran !!!!! Detto questo detto tutto. FORZA CAGLIARI, SEMPRE !!!

Antonio Ullu
Antonio Ullu
6 mesi fa
Reply to  Danilo BG

Bravo Danilo … Bravo

Mauritius
6 mesi fa

Come ho già avuto modo di scrivere….per me sa preparare le partite e azzeccare la formazione di partenza….i problemi nascono quando il copione della partita cambia e/o deve fare delle sostituzioni….allora va un po’ in confusione…anche lui deve crescere ma, se si applica, con un po’ di umiltà, sicuramente migliorerà….

Elehcim
Elehcim
6 mesi fa
Reply to  Maurizio

Ma fino alla partita con la Lazio non mi sembra che sbagliasse i cambi. Non condannatelo per un periodo(due partite) dove ha toppato tutta la squadra

Paolo
Paolo
6 mesi fa

Grande Maran. Forza Cagliari sempre.

Domenico
Domenico
6 mesi fa

Premesso che rispetto l’opinione di tutti su Maran.,.ma non condivido le lodi che vengono a lui fatte. Tatticamente e nella gestione del cambi ha dimostrato di non capirci molto. Fino ad ora è andato tt bene in generale….vedremo marzo aprile dove saremo. Buon Natale a tutti

Marco
Marco
6 mesi fa

Nei campi pesanti una squadra come il Cagliari trova difficoltà a ricamare il gioco con giocatori come cigarini oliva e altri che mettono avanti il tocco di fino rispetto al gioco di muscoli che possono mettere alcune squadre.

Elehcim
Elehcim
6 mesi fa
Reply to  Marco

A Bergamo il campo era pesante.
Avete memoria corta. Può capitare una condizione generale non al meglio allora è più difficile.

Alberto
Alberto
6 mesi fa

Vero che sia un signore ma che sia sottovalutato proprio no. Un onesto cagnaccio da infoltimento del centrocampo per non prenderle. Spesso sbaglia la formazione iniziale per correggerla in corsa regalando cambi agli avversari e altrettanto spesso sbaglia i cambi nel 2 tempo non riuscendo a leggere la partita nel finale. Il rimanente 30% delle partite senza onfamia e senza lode.

Domenico
Domenico
6 mesi fa
Reply to  Alberto

Assolutamente d’accordo con te Alberto…meno male qualcuno ne mastica di calcio 👍

Casteddariu
Casteddariu
6 mesi fa
Reply to  Domenico

Si, ne capite proprio di calcio… proponetevi in serie a magari qualche genio vi fa un contratto

Elehcim
Elehcim
6 mesi fa
Reply to  Alberto

Spesso? A me sembra di no. Fino a Udine i suoi cambi hanno svoltato partite messe male.
Non aspettate altro per condannarlo.

Alberto
Alberto
6 mesi fa

i gironi di ritorno di maran sono da incubo , non si prospetta niente di buono!

Casteddariu
Casteddariu
6 mesi fa
Reply to  Alberto

Che cugurre…

Giulio
Giulio
6 mesi fa
Reply to  Casteddariu

voi osannatori di maran vedete cugurre dappertutto.

Elehcim
Elehcim
6 mesi fa
Reply to  Giulio

Peggio delle cugurre. Sciacalli

Massimo1964
Massimo1964
6 mesi fa
Reply to  Alberto

Speriamo di salvarci……

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti