Resta in contatto

Miti

Mario Brugnera

Nativo di Venezia, si è legato per tutta la carriera alla maglia rossoblù, diventando anche uno dei protagonisti dello Scudetto del 1970

Questa è la pagina dedicata a Mario Brugnera, ex giocatore del Cagliari degli anni 60/70, che faceva parte del grande Cagliari che ha conquistato lo storico Scudetto del 1970. Nativo di Venezia, nell’estate del 1968 si trasferisce in Sardegna assieme al portiere Albertosi dalla Fiorentina, legandosi a vita alla maglia rossoblù. L’ex centrocampista è stato un vero e proprio simbolo dei sardi in quegli anni, che ha vissuto sia i momenti positivi che quelli negativi come la caduta in serie b dopo gli anni d’oro. Appena gli scarpini al chiodo con 338 presenze con il Cagliari tra massima serie  e cadetteria insieme a 33 reti segnate.

Cosa rappresenta per voi Mario Brugnera? Ditecelo qui.

49 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
49 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto Murru
Roberto Murru
10 giorni fa

Ricordo Sandrino Loi quando si preparava a sostituire Brugnera.
Si rinforzava nella palestra del mitico Salvatore Manca Monserrato.
Giocatore elegante e gran signore.

Franck
Franck
9 giorni fa
Reply to  Roberto Murru

Grande Sandrino Loi💪Se non erro preso da la palma😉

Franck
Franck
9 giorni fa
Reply to  Franck

Ops dal Carbonia😉

Claudio
Claudio
10 giorni fa

Grande giocatore! Ricordo che il Cagliari lo cedette per fare posto a Loi, giovane libero proveniente dalla primavera. Qualcuno di voi ricorda Loi? Per certi versi, ricorda l’affrettata cessione di Agostini x lasciare spazio a Murru. Ce ne pentimmo x anni……

claud
claud
17 giorni fa

io sono della generazione di chi ha visto la prima promozione in serie A e tutta la crescita della squadra fino allo storico scudetto. Mario Brugnera riusciva ad abbinare tecnica e senso tattico .con lui la squadra, già forte,migliorava vistosamente. A fine carriera schierato in linea difensiva emergeva con tutta la sua classe.

marcello
marcello
18 giorni fa

Che bei ricordi quando esisteva ancora il Libero. Ci ho giocato tanti anni e mi sono sempre divertito a iosa. Poi diventai terzino sinistro, ero veloce, ma segnavo solo nelle partite fra amici. Mai un gol ufficiale.Mi sarebbe piaciuto ricordarlo. Ricordo però gli attaccanti che ho annullato, e soprattutto i molti assist che ho fornito agli attaccanti.

marcello
marcello
18 giorni fa

Un periodo cercavamo disperatamente un libero-regista. Toneatto trasformò Brugnera in una mezz’ala in declino fra i migliori esponenti di quel ruolo.

marcello
marcello
18 giorni fa

Brugnera è uno dei tanti giocatori che sono venuti a Cagliari di malavoglia, ma non se ne sono più andati via Incontro spesso Gigi Riva, una volta gli ho stretto la mano. Per non parlare di Greatti che ha fondato una compagnia di assicurazioni che oggi ha centinaia di clienti, lo vedo spesso al lavoro con Tomasini.

James
James
2 mesi fa

Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne…È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna che ho avuto nel vivere l”epopea del “Grande Cagliari”…
Difficile parlare dei singoli perché tutti sono stati degli EROI spinti da un sentimento unitario…
Mario Brugnera è stato uno di loro, che ha dato un grosso contributo grandissimo alla squadra, pertanto come gli altri, degno di una Grande Gloria.

cotluelec
cotluelec
2 mesi fa

Ottimmo sito di incontrii per adulti che voglionno trovvare un partner per fare sesso (zbxyi cdkfn ) – https://www.google.com/search?q=Ke2AxdXg9lw5XjCximfmJVdYL7

Franco
Franco
3 mesi fa

uno dei migliori giocatori che il Cagliari ha avuto.

Giuseppe
Giuseppe
3 mesi fa

Sono un tifoso rossoblu da sempre, pur vivendo in Sicilia. Ricordo di aver visto giocare il Cagliari per la mia prima volta nel 1977 a Palermo. Il capitano Brugnera ha guidato i suoi compagni con una maestria da stratega. Un ricordo indelebile. Segnò il gol del pareggio (1-1)Roberto Quagliozzi.

Geronimo
Geronimo
4 mesi fa

Immenso sia nel 69/70
Sia nel 79/79 con delogu e tiddia

Gianfranco pazzola
Gianfranco pazzola
5 mesi fa

Un ottimo e umile giocatore una persona davvero sportiva un signore del calcio

Gigi
Gigi
6 mesi fa

Un mito, è stato un mito che ha lasciato il segno,ha chiuso col calcio da capitano e bandiera del Cagliari. Grande Mario

Michele
Michele
6 mesi fa

Grandissimo nel Cagliari dello scudetto immenso nella formazione a mio avviso e non solo ,seconda:Corti,Lamagni Longobucco,Canestrari Casagrande BRUGNERA,Bellini Quagliozzi Selvaggi Marchetti Piras.

Michele
Michele
4 mesi fa
Reply to  Michele

Che formazione formidabile

Giuseppe
Giuseppe
3 mesi fa
Reply to  Michele

Che gran bella squadra quella !!!

Efisio
Efisio
2 mesi fa
Reply to  Michele

Avevamo il centrocampo piu’forte d’Italia grande formazione ..

marcello
marcello
18 giorni fa
Reply to  Michele

Ricordo un gol fantastico di Quagliozzi al Milan. Vincemmo 1-0. In un’azione d’attacco del Cagliari, battuto un corner, la difesa milanista uscì dall’area per creare un eventuale fuorigioco. Quagliozzi, che si trovava nella tre-quarti, fece un cucchiaio a tutta la difesa e si ritrovò da solo davanti al portiere e lo trafisse senza pietà

Romano Aramu
Romano Aramu
6 mesi fa

Grazie Brugnera sei stato una icona per il Cagliari Calcio degli anni 70 ed amato, profondamente,dai tifosi di ieri e di oggi.

sandro
sandro
7 mesi fa

un grande professionista e stimato da tutti grazie dei bei ricordi

Santos
Santos
8 mesi fa

E’ stato certamente un grande giocatore, un riferimento per tutti i suoi compagni ! Un grande professionista fuori e dentro il campo . una bandiera. Grazie Mario !

Barrosu
Barrosu
8 mesi fa

Da centrocampista giocava bene i primi 20 minuti e poi era bollito. In seguito venne sperimentato come regista davanti alla difesa e nacque per lui una nuova carriera. Un grande!!! Quanti ricordi…

MARCO66
MARCO66
8 mesi fa
Reply to  Barrosu

DIETRO LA DIFESA.GIOCAVA LIBERO.

Geronimo
Geronimo
4 mesi fa
Reply to  Barrosu

Esatto libero

Lele
Lele
3 mesi fa
Reply to  Barrosu

è l’unico giocatore dello scudetto che ho visto giocare dal vivo, giocava da libero. Ricordo la sua grande tecnica e il suo senso della posizione

marcello
marcello
18 giorni fa
Reply to  Barrosu

egregio Barrosu,leggi sopra

Bruno
Bruno
8 mesi fa

Un altro grande che ci ha donato lezioni di tecnica e fantasia.
Lui sapeva dove indirizzare la palla e fare i lanci lunghi e precisi.
Grazie Mario sempre legato al Cagliari e alla Sardegna, legato non per soldi ma per amore e passione.
E poi …. hai fatto un’ottima scuola calcio dove hai profuso valori e tecnica.

Pito
Pito
8 mesi fa

Poteva fare qualunque ruolo….mezzala regista, centravanti di movimento…tecnica e visione di gioco oltre che simpaticissimo

Giambattista Lampis
8 mesi fa

era il 13 titolare della squadra dello scudetto, possedeva grande tecnica, un po’ carente a livello di dinamicità, Scopigno lo portava in panchina, poi quando i ritmi calavano entrava lui in campo e ci deliziava con le sue giocate. In quegli anni giocava come mezzala votata all’attacco, poi con il tempo e la maturità, piano piano è scivolato sempre più indietro finendo come libero, ruolo che ha ricoperto con una sua interpretazione meno fisicità e contrasti più tecnica e anticipi.

Beppe Mangili
Beppe Mangili
8 mesi fa

Un grande campione! Super Mario

ZioFranco
ZioFranco
8 mesi fa

Un grandissimo. Uno dei più grandi in assoluto

Sabatino Zazzaro
8 mesi fa

Un signore del calcio e padrone della difesa, esempio di classe e trascinatore inesauribile ?? grande Mario uno di noi ❤?

Emiliano
Emiliano
8 mesi fa

Grande Brugnera il classico libero di quegli anni dove i numeri sulla maglia avevano un senso..lui era il 6, regista della difesa pronto e rilanciare impostando il gioco.

Roy 58
Roy 58
8 mesi fa

Brughiera?????

Marco
Marco
8 mesi fa
Reply to  Roy 58

Si si Mario brughiera, scritto ben 2 volte…

Fabrizio
Fabrizio
8 mesi fa

Un anno giocò in prestito al Bologna e fu centravanti di manovra .
A Cagliari dapprima centrocampista e poi ottimo libero .
Era l’epoca dei liberi ex centrocampisti e capaci di impostare .
Ricordo una vittoria del Cagliari a Milano contro l’Inter per 3 (o 4) a 1 e doppietta di Quagliozzi, in quell’occasione si infortunò andando nello slancio contro un cordolo .
Lo associo agli anni del liceo e dei sabati sera davanti alla TV a vedere i bei varietà dell’epoca .
Forza Cagliari Sempre !

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Caro Mario mi sei sempre piaciuto….tutte le volte che sono venuto a Cagliari ho sempre sperato di incontrarti alla Marina piccola, spero di incontrarti l’anno prossimo, io vado al Poetto bagno Golfo degli Angeli….ciao.

Roy 58
Roy 58
8 mesi fa

L’erede del Cagliari scudettato, un trottolino tecnico, dinamico, grintoso, giocatore di carattere con grande temperamento, generosissimo, uno che al pallone dava del tu, a volte un po’ frenetico, centrocampista moderno per l’epoca, assistman con licenza del gol e inoltre grande senso di appartenenza e di attaccamento alla maglia, un altro che ha fatto della Sardegna la sua casa…

Fulmine
Fulmine
8 mesi fa

Mitico calciatore

Danilo Putzolu
8 mesi fa

L’ ex suocero di mia cuginetta…. lui comunque grande personaggio e grande giocatore rossoblù…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Tecnica assoluta. ..

Franck
Franck
8 mesi fa

Il trequartista che nel fine carriera divenne un ottimo libero??dopo L era dello scudetto fu artefice del sesto posto con questa formazione: Corti Lamagni,Longobucco,Osellame,canestrari,,Brugnera,Bellini,Quagliozzi,Selvaggi,Marchetti,Virdis/ Piras❤️?senza scordare Alberto di Chiara ,Gattelli,Todde,tavola?

Giovanni A
Giovanni A
8 mesi fa
Reply to  Franck

Grandissimo . Riferito a Frank.

Luigi55
Luigi55
8 mesi fa
Reply to  Franck

manca Azzali che in difesa gioco’ tutto il campionato

Michele
Michele
6 mesi fa
Reply to  Franck

Ma che Osellame il mediano e che mediano era Casagrande!!!

Rob
Rob
5 mesi fa
Reply to  Franck

Stefano Di chiara

Rob
Rob
4 mesi fa
Reply to  Rob

A cussu balossu che ha messo ‘non mi piace’ : quello che giocava a Cagliari era Stefano Di chiara

Altro da Miti

  • Josè Oscar Herrera

    Il centrocampista uruguaiano è una pietra miliare della squadra rossoblù dei primi anni novanta...

  • Massimiliano Cappioli

    La puntata odierna sui miti del Cagliari è dedicata all’esterno destro protagonista del triplice...

  • Tiddia Tiddia

    Mario Tiddia

    Prima arcigno difensore, poi allenatore innovativo che si fece le ossa alle spalle di...

  • Carmine Longo

    Arrivato come consigliere personale di Tonino Orrù nel lontano 1987, diventò ben presto un...