Resta in contatto

News

GdS – La Nazionale esalta, ma piedi per terra. Gli azzurri non sono tra i big

La Gazzetta dello Sport analizza il momento di rinascita azzurra, ma nel confronto con le big d’Europa sulla carta restano indietro

NUOVA VITA. Con l’era Mancini la Nazionale italiana rialza la testa. Dopo la delusione del mancato Mondiale con l’ex rossoblù Ventura in panchina, finalmente gli azzurri restituiscono un po’ di entusiasmo agli appassionati con le dieci vittorie consecutive che hanno aperto la strada per Euro 2020.

PIEDI PER TERRA. L’Italia vive il suo Rinascimento calcistico, ma non è ancora abbastanza per definirsi una big del continente. Francia, Germania e Spagna stanno ancora una spanna sopra i ragazzi di Mancini e in termini di qualità vantano un ventaglio di scelte molto più ampio del ct azzurro. Per non parlare dell’Inghilterra e dei tanti giovani pronti a prendersi i riflettori del calcio mondiale, come Dele Alli, Sterling e Rashford.

SFIDA APERTA. La Nazionale del “Mancio” però regge il confronto con la seconda fascia, ovvero con quelle squadre come Portogallo, Croazia, Olanda e Belgio, sicuramente meno dotate delle prime quattro potenze, ma tutte in grado di sorprendere. E si sa che il ruolo di outsider all’Italia è sempre riuscito bene.

2 Commenti

2
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Anto 67
Ospite
Anto 67

Non saremo tra i Big ma 4 mondiali li abbiamo vinti noi e i mangia crauti. Francia e Spagna ci guardano ancora col cannocchiale, per non parlare degli inglesi…

Gianni
Ospite
Gianni

Confermo pienamente!…la storia parla di una societá blasonata di premi e di gioco..mi sembra fuori luogo stare a pari livello di croazia, portogallo e belgio..mentre non discuto la qualitá dell’olanda..non ha avuto fortuna nei titoli ma nella storia calcistica sempre ha esaltado per la sua classe.

Advertisement

Gigi Riva

Ultimo commento: "Solo una parola.UNICO.ha scelto la parola data anziché i milioni.GIGI UNO DI NOI. IL SARDO DI LEGGIUNO"

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "E non è il solo pacco in quegli anni, se penso che il Treviso ci aveva proposto un certo Luca Toni e invece Bellotto pretese Beghetto"

Pierluigi Cera

Ultimo commento: "Cera era un grandissimo mediano di spinta,e con questo ruolo ha sempre giocato fino all'infortunio di Tomasini(libero). Scopigno fu costretto per..."

Comunardo Niccolai

Ultimo commento: "a Mexico 70 giocò solo la prima partita contro la Svezia e poi fu relegato in panchina e il suo posto fu preso da Rosato"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "E’ stato certamente un grande giocatore, un riferimento per tutti i suoi compagni ! Un grande professionista fuori e dentro il campo . ..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News