Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Tomasini: “Quella trasferta in Germania Est. Tanto freddo e povertà”

Il campione d’Italia 1970, protagonista della partita di Coppa delle Fiere che il 12 novembre di 50 anni fa mise di fronte Carl Zeiss Jena e Cagliari, ricorda in esclusiva quella trasferta

TRASFERTA. Giuseppe “Beppe” Tomasini, campione d’Italia con il Cagliari nel 1970, ricorda ancora molto bene quella partita: “Quando siamo partiti eravamo un po’ prevenuti. Parliamo del 1969, in piena Guerra Fredda e noi non avevamo mai conosciuto certe realtà. Arrivati alla frontiera, abbiamo aspettato più di tre ore per entrare… Tra noi dicevamo: ‘Accidenti, siamo una squadra di calcio… non siamo mica delinquenti!’. Dopo l’ingresso, siamo arrivati in albergo ma già dalle 20 non si vedeva più anima viva in giro. Prima della partita, l’indomani, visto che un loro giocatore si doveva sposare, la nostra società contribuì. Non avevamo Riva, per noi fu una trasferta non tanto brillante“.

ESPERIENZA. “L’atmosfera era cupa, molto diversa da quella a cui eravamo abituati” continua Tomasini. “Tanta polizia in borghese per le strade, ma non ci fu alcuna ostilità in campo nei nostri confronti. Abbiamo fatto la nostra partita, però Scopigno teneva più al campionato dando poca importanza alla Coppa. Faceva un freddo da morire… un’esperienza che ci ha fatto scoprire tante cose che non conoscevamo. Ricordo tanti negozi di occhiali, ma pure tanta povertà. Dopo la gara il ritorno a Francoforte e poi la ripartenza per Cagliari. La caduta del Muro, vent’anni dopo, ha dato fortunatamente una possibilità di vita migliore a tanta gente“.

4 Commenti

4
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
lynyrd skynyrd
Ospite
lynyrd skynyrd

Indimenticabile difensore dello Scudetto.

Antonio Ullu
Ospite
Antonio Ullu

Grande Beppe, ogni parola è una perla di saggezza. .. come in campo ogni suo tocco di palla era un tocco di classe. .. e dire che quando a Mulinu Becciu è venuto il Cagliari vecchie glorie ho avuto anche L”ONORE” di giocare al suo fianco per una pur semplice partita amichevole.. ma ho avuto questo “ONORE”……MITICO….
Ricordo che porterò x sempre nel mio cuore…
FORZA CASTEDDU SEMPRE E OVUNQUE ??

Marco
Ospite
Marco

Grande Thomas, leggenda vivente ed anche lui rimasto con noi a Cagliari anche dopo aver smesso di giocare. Bella lettura, testimonianza letta con interesse, complimenti. Proporrei alla redazione di calciocasteddu altri articoli di curiosità e testimonianze dei nostri eroi che hanno onorato la maglia.

Advertisement

Aldo Firicano

Ultimo commento: "Però è stato Mazzone che allenava il Cagliari poi andato in coppa UEFA."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Sul https://www.google.com/search?q=uXcDudg2JSa9vYmgQWEljOGuNi - Le ragazze connoscono i ragazzi , trrascorrono una notte luminosa in città (wvl ) ,..."

Giampietro Piovani

Ultimo commento: "Vuoi avere un'avventura di una notte ? Discussione sul https://www.google.com/search?q=uXcDudg2JSa9vYmgQWEljOGuNi con perrsone con gli stessi..."

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Che formazione formidabile"

Guglielmo Coppola

Ultimo commento: "Ha la casa a Torre"
Advertisement

I Miti rossoblu


Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive