Resta in contatto

News

Anticipo Serie A. 1-1 di rigore, Mancosu risponde a Dybala: Lecce-Juventus finisce 1-1

La squadra di Sarri fa la partita ma non ottiene la vittoria in casa della squadra pugliese che ottiene un altro punto d’oro per la corsa salvezza

Il Lecce ferma a Via del Mare la Juventus sull’1-1, ottenendo il secondo punto consecutivo nella sua corsa verso la salvezza, dopo il pareggio in casa del Milan. Per i pugliesi primo punto in casa, mentre i bianconeri potrebbero essere scavalcati in vetta dall’Inter, che alle 18 affronta in casa il Parma.  La sfida si apre al 3’ Majer prova a sorprendere Szczesny, con un tiro dal limite, che il portiere dei bianconeri respinge con i pugni. 8’: capolista vicinissima al vantaggio, che non arriva nonostante una superiorità numerica in area avversaria, con Bernardeschi che si vede respinta la conclusione da Lucioni, quindi Rossettini mura Dybala. Poco dopo (10’) altra respinta provvidenziale dell’ex difensore del Cagliari, stavolta su Higuain, che al 15’ si vede annullato un gol per netto fuorigioco dopo aver agganciato il pallone arrivato da parte di  Alex Sandro. Al 21’, gran palla di Dybala che, in un fazzoletto, riesce a servire l’attaccante ex Napoli, che però fallisce d’un soffio la rete.  Col passare dei minuti è la squadra di Sarri aumenta il ritmo alla ricerca del gol, che Dybala non trova al 25’ sulla girata col destro, quindi un minuto dopo strepitosa parata di Gabriel che evita lo 0-1 deviando in angolo un ennesimo pallone scagliato verso la sua porta dall’argentino ex Palermo. Al 29’ ancora Dybala, ma porta stregata.

BOTTA E RISPOSTA SU RIGORE. Ad inizio secondo tempo Liverani (squalificato e sostituito in panchina da Coppola) lascia negli spogliatoi uno spento Farias, inserendo Lapadula. Valeri concede una punizione per fallo di Petriccione su Pjanic. Richiamato da Pasqua al VAR, assegna il rigore (4’) ritornando indietro alla sua prima decisione. Un minuto dopo l’episodio, dal dischetto Dybala fa partire un tiro che si insacca a fil di palo, dove Gabriel non può evitare la rete. Grande reazione del Lecce, che prima costringe Alex Sandro alla deviazione, quindi sfiora il pareggio con Mancosu. Insistono i giallorossi, che si vedono decretare un rigore dall’arbitro, per fallo di De Light con la mano. Dagli undici metri al minuto 11, il selargino insacca pareggiando la sfida con la battuta col destro. Gara viva, con Bernardeschi che colpisce il palo praticamente a porta vuota, sull’uscita di Gabriel.  Un minuto dopo l’ex Fiorentina sfiora l’incrocio dei pali. 29’: Mancosu si infortuna commettendo fallo su Khedira, rimediando l’ammonizione da parte di Valeri.

Il sardo deve uscire accompagnato da Betancur fuori dal campo, lasciando i suoi in dieci. Sarri protesta e viene sanzionato col cartellino. Altra splendida giocata al 32’ di Dybala, con palla a rientrare, sfera davvero d’un soffio fuori. Gabriel salva il gol con un’uscita provvidenziale con Higuain che termina a terra e perde sangue. Lo stesso portiere (38’) chiama subito l’intervento medico, che sutura la ferita e applica una vistosa fasciatura alla testa. Gioco interrotto più volte. Sette i minuti di recupero, con occasione per Higuain forte e rasoterra al 51’, con opposizione efficace di Gabriel, che permette ai suoi di uscire imbattuti dal confronto.

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News