Resta in contatto

Rubriche

Accadde oggi – Roberto Muzzi stende…il suo Cagliari

Sono passati vent’anni da quando il bomber di Morena, passato all’Udinese, realizzò una doppietta al Sant’Elia, annichilendo di fatto la sua ex squadra

Roberto Muzzi ed un pomeriggio che non dimenticherà facilmente. Se fino a qualche mese prima realizzava goal e faceva incetta di applausi con la sua maglia numero 11, ora la sua verve realizzativa è a disposizione dell’Udinese, formazione che costantemente lotta per traguardi europei.

Il Cagliari, partito il suo bomber, ha perso smalto ed identità. Esonerato Tabarez, chiamato Ulivieri, le cose vanno di male in peggio e forse è proprio in quel 24 ottobre del 1999 che la piazza comprende la gravità della situazione.

Il mattatore è proprio Roberto Muzzi con una doppietta, intervallata da un’autorete di Daniele Berretta, e i friulani stendono i rossoblù con un sonoro 0-3.

Fischi sonori e meritati per una squadra che non capisce neppure quali posizioni mantenere in  campo, ma quando a pochi minuti dalla fine il tecnico dell’Udinese richiama Muzzi in panchina per la sostituzione, tutto il Sant’Elia si alza in piedi per attribuirgli l’omaggio meritato.

Probabilmente avrà trattenuto a stento le lacrime, essendo stato protagonista, suo malgrado, della disfatta del Cagliari, il suo Cagliari.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche