Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Il “Cobra” Tovalieri: “Il Cagliari può aspirare all’Europa”

Indimenticabili le sue lacrime allo stadio San Paolo quel tragico 15 giugno 1997 dopo lo spareggio fratricida contro il Piacenza, l’ ex attaccante ha parlato ai nostri microfoni del Cagliari di oggi

Solo sei mesi passati in Sardegna, da gennaio a giugno del 1997, tredici reti nel solo girone di ritorno, purtroppo insufficienti ad evitare la retrocessione. Sandro Tovalieri è ancora nelle menti dei tifosi rossoblù che gremirono una della curve dello stadio partenopeo e lo videro prostrarsi dal dolore.

Dal quel funesto giorno non è più uscito dai cuori dei tifosi del Cagliari. Oggi, a distanza di ben ventidue anni, il Cobra ha ancora in mente quei momenti e, ai microfoni di CalcioCasteddu, li ha voluti ricordare:

Come dimenticare i miei sei mesi a Cagliari! L’epilogo fu negativo, ma l’esperienza bellissima. I sardi sono stati eccezionali con me sin dal primo giorno, mi hanno dato tantissimo affetto e, nonostante la retrocessione mi hanno sempre considerato uno di loro”.

Sandro come valuti il Cagliari di oggi?

“Una gran bella squadra. A parte la sconfitta contro il Brescia, che potrebbe essere considerato l’unico vero passo falso, Maran ha saputo rialzare la china ed ha ottenuto risultati molto importanti, specie lontano dalle mura amiche. La società ha operato benissimo sul mercato ed allestito una rosa che, fatte cose giuste, potrebbe tranquillamente ambire ad un posto in Europa”

Il ritorno in Sardegna di Nainggolan.

“Il Ninja qui a Roma ha fatto delle ottime cose, e l’accoglienza che gli è stata riservata proprio domenica scorsa ne è stata una mera dimostrazione. E’ un grande giocatore e quando raggiungerà la piena forma sarà una grandissima risorsa per il Cagliari”

Il tuo parere sul finale di gara dell’Olimpico.

“A velocità normale non mi è sembrato ci fosse fallo su Pisacane, poi rivedendo il rallenty si è evinta l’irregolarità dell’azione. A mente calda si dovrebbe evitare di fare dichiarazioni perché, in situazioni come queste si perde facilmente il lume della ragione. Sia Petrachi che Fonseca hanno sbagliato, ma credo che, a sangue freddo, non avrebbero parlato così”

Cagliari è la piazza giusta per il rilancio di Olsen?

“Il ragazzo è un buon portiere e lo dimostrerà proprio a Cagliari, una piazza tranquilla per lui. A Roma ha pagato la difficile situazione generale dello scorso anno, con l’allenatore sempre in discussione”

Sarai presente per il Centenario?

“Se mi inviteranno sarà un grandissimo piacere, nonché un onore”

 

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Esclusive