Resta in contatto

Approfondimenti

Esoneri lampo in Serie A: il primato spetta al Cagliari di Cellino

I primi cambi di guida tecnica della stagione riportano alla mente quelli del Cagliari di Cellino. Al quale spetta il primato per la velocità di ‘esecuzione’

I tanti allenatori a spasso all’inizio di ogni campionato non temono mai di rimanere con le mani in mano troppo a lungo. Sanno bene che nel giro di poche giornate potrebbero tornare in pista: così è stato anche quest’anno, con i primi due esoneri della stagione, e uno in rampa di lancio. Ma quelli di Marco Giampaolo al Milan e di Eusebio Di Francesco alla Sampdoria, giunti alla settima giornata, non sono certo i più veloci nella storia della Serie A. Tanti, infatti, i cambi di guida tecnica già alla prima di campionato, se non prima. E i tifosi del Cagliari, era Cellino, ne sanno qualcosa.

RADICE. L’esonero forse più clamoroso fu quello di Gigi Radice nel 1993: arrivato in Sardegna per sostituire Carletto Mazzone (poi approdato alla Roma), fu letteralmente neutralizzato a poche ore dall’inizio della prima di campionato. Quella domenica contro l’Atalanta sul campo neutro di Bologna sedette comunque in panchina, ma le sorti della gara furono decise da altri. Al suo posto fu chiamato Bruno Giorgi.

TESSER. Come non ricordare poi l’allontanamento di Attilio Tesser nel 2005/2006: si dice che il presidente Cellino la sera prima dell’esordio in campionato a Siena gli avesse sussurrato qualcosa tipo “Vediamo se lei è fortunato…”. Non lo fu: il giorno dopo il Cagliari perse 2-1 pur giocando una buona gara, e il tecnico fu cacciato.

ARRIGONI. Ma il bello doveva ancora arrivare: Tesser fu sostituito con Daniele Arrigoni, a sua volta cacciato alla seconda giornata di campionato per evidente malcontento della piazza. Una partenza disastrosa, insomma.

Da ricordare poi gli esoneri di Oscar Tabarez alla quarta giornata del campionato 1999/2000 e quello di Massimo Ficcadenti alla sesta del torneo 2012/2013.

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti