Resta in contatto

Approfondimenti

Esoneri lampo in Serie A: il primato spetta al Cagliari di Cellino

I primi cambi di guida tecnica della stagione riportano alla mente quelli del Cagliari di Cellino. Al quale spetta il primato per la velocità di ‘esecuzione’

I tanti allenatori a spasso all’inizio di ogni campionato non temono mai di rimanere con le mani in mano troppo a lungo. Sanno bene che nel giro di poche giornate potrebbero tornare in pista: così è stato anche quest’anno, con i primi due esoneri della stagione, e uno in rampa di lancio. Ma quelli di Marco Giampaolo al Milan e di Eusebio Di Francesco alla Sampdoria, giunti alla settima giornata, non sono certo i più veloci nella storia della Serie A. Tanti, infatti, i cambi di guida tecnica già alla prima di campionato, se non prima. E i tifosi del Cagliari, era Cellino, ne sanno qualcosa.

RADICE. L’esonero forse più clamoroso fu quello di Gigi Radice nel 1993: arrivato in Sardegna per sostituire Carletto Mazzone (poi approdato alla Roma), fu letteralmente neutralizzato a poche ore dall’inizio della prima di campionato. Quella domenica contro l’Atalanta sul campo neutro di Bologna sedette comunque in panchina, ma le sorti della gara furono decise da altri. Al suo posto fu chiamato Bruno Giorgi.

TESSER. Come non ricordare poi l’allontanamento di Attilio Tesser nel 2005/2006: si dice che il presidente Cellino la sera prima dell’esordio in campionato a Siena gli avesse sussurrato qualcosa tipo “Vediamo se lei è fortunato…”. Non lo fu: il giorno dopo il Cagliari perse 2-1 pur giocando una buona gara, e il tecnico fu cacciato.

ARRIGONI. Ma il bello doveva ancora arrivare: Tesser fu sostituito con Daniele Arrigoni, a sua volta cacciato alla seconda giornata di campionato per evidente malcontento della piazza. Una partenza disastrosa, insomma.

Da ricordare poi gli esoneri di Oscar Tabarez alla quarta giornata del campionato 1999/2000 e quello di Massimo Ficcadenti alla sesta del torneo 2012/2013.

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
La Sala Castenzo
La Sala Castenzo
7 mesi fa

Hanno dimenticato l’esonero di Donadoni fu esonerato prima di incominciare il campionato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Maran nemmeno il precampionato avrebbe finito??

Alex
Alex
7 mesi fa

Non dimentichiamo quello di Donadoni ad agosto sostituito da Ficadenti.. Giulini invece prima di esonerare si taglia una mano..:-)

Marcy57
Marcy57
7 mesi fa

Storia recente à fallito in Inghilterra.xme non esti stato un buon presidente che resti a Brescia.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

I più veloci cambi tecnici:
Sonetti (Coppa Italia), ?‍♂️
Tesser (Prima giornata), ?‍♂️
Radice (prima della prima giornata). ?‍♂️

Francesco
Francesco
7 mesi fa

Intanto è un gran conoscitore di calcio …ha sbagliato raramente
I risultati gli han dato ragione e in 23 anni di presidenza ha fatto una semifinale di uefa …se non erro un paio di semifinali di coppa Italia è retrocesso 2-3 volte …chi altro nella storia del Cagliari? Senza contare le plusvalenze…Oliver Muzzi oneill suazo …persino Acquafresca etc etc

La Sala Castenzo
La Sala Castenzo
7 mesi fa
Reply to  Francesco

La semi finale di coppa l’ha fatta grazie agli Orru

Marco
Marco
7 mesi fa

Questa storia che la semifinale uefa è grazie agli orru è una falsa leggenda alimentata da haters e sfrutta la memoria ormai vecchia dei fatti, più di metà dei giocatori di quella squadra sopratutto i più forti furono scelti da Cellino, informatevi anche su internet (moriero, Oliveira, pusceddu, dely Valdez, pancaro, Valerio fiori, etc.).

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Cagliari di Cellino …ma che cavolo ditte

Shardancast
Shardancast
7 mesi fa

Meglio a Brescia a fare le sue intuizioni.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Davide quanti ricordi. Quanti allenatori ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Medaglia d’ oro a Cellino ,però dai cinque giornate zero punti e non si decideva a esonerare l’ allenatore ! Anche quello è un record

gavino olivieri
gavino olivieri
7 mesi fa

Disse “in giro non ci sono meglio del mio” il suo era Allegri

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

E donadoni nn ve lo ricordate? Dopo l amichevole del Cagliari a tempio pausania fu mandato via. Cellino un mito, riccirdatevi che ci porto in semifinale di coppa Uefa e x darci uno stadio andò in galera, ingrati

Prima Linea
Prima Linea
7 mesi fa

Il tuo mito ci ha portato a Trieste piuttosto che adempiere ai suoi doveri…
Il tuo mito non ha speso manco per un tabellone elettronico..
Il tuo mito ha fatto uno stadio dove non si poteva…
Il tuo mito trovando ingerenze legali a Cagliari ha traslocato a Quartu dove aveva sponde tutt’altro che legali…
Il tuo mito è un fuorilegge.

Marco
Marco
7 mesi fa
Reply to  Prima Linea

Tu conosci i termini della questione o parli per parlare? I termini legali col comune di cagliari sono anche vinti da Cellino (vedi pignoramento contributi sky dovuto restituire dopo parere dei giudici) a Trieste si andò perché lo stadio s. Elia non era giudicato sicuro dagli organi competenti, il proprietario è il comune di cagliari mica era Cellino. Se affitti una casa diroccata e cadente vuoi essere pagato se il tuo inquilino è costretto ad andare altrove per sicurezza,e poi lo incolpi pure?

Enomis
Enomis
7 mesi fa

Cellino a volte ci vedeva lungo,esonerò Radice e arrivò Giorgi che ci portò in semifinale Uefa….

Antonio Guidoni
Antonio Guidoni
7 mesi fa

Avete dimenticato l’esonero di Donadoni durante la preparazione, prima ancora che cominciasse il campionato

Agostino Giacomini
Agostino Giacomini
7 mesi fa

Cellino…un vero pazzo. Insopportabile

Agostino Giacomini
Agostino Giacomini
7 mesi fa

Cellino…un vero matto. Insopportabile

Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Roberto Tuveri Roberto Mura

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Fu il miglior rigorista del Cagliari"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti