Resta in contatto

News

Serie A, Lunch Match: tris del Sassuolo ad una brutta Spal

Dopo quelle di Cagliari, Brescia, Juventus e Inter, in attesa del resto del programma, quarto turno con vittoria anche per l’undici di De Zerbi

Il derby emiliano al Mapei Stadium di Reggio Emilia, valido come anticipo del quarto turno della Serie A 2019/2020, è nettamente del Sassuolo. Un settimana dopo il 4-2 subito in casa della Roma, i neroverdi battono la Spal con un 3-0 meno netto di quello che è stato l’andamento della partita. Ridimensionati gli uomini di Semplici, capaci una settimana fa di imporsi in pieno recupero ai danni della Lazio. Ancora una volta tempo dilatato causa Var. 4’ di recupero nel primo tempo, oltre 10’ nel secondo.

In avvio di partita i padroni di casa si portano dietro le paure della sconfitta di domenica in casa della Roma, mentre i ferraresi sembrano più pimpanti dopo il successo in rimonta e in pieno recupero, al Mazza sulla Lazio. Gara però bloccata nelle azioni degne di nota fino all’infortunio di D’Alessandro, che al 22’ cade malamente, accusa problemi al ginocchio e lascia il posto a Sala.  24’: fiammata dei neroverdi con il passaggio di Defrel per Duncan, il cui tiro di prima intenzione termina però fuori.

CAPUTO. E’ l’azione che precede l’1-0 del Sassuolo, purtroppo per la Spal figlia dell’infortunio di D’Alessandro. Infatti al 26’ galoppata di Defrel che offre la palla all’ex Empoli: conclusione con il destro e Berisha è battuto. Cinque minuti Peluso ferma Petagna con un intervento che il Var definisce fuori area, e non da concessione di un rigore. Meglio l’undici di De Zerbi (ammonito da Mariani) ad un passo dal 2-0 con Tomovic al 31’. Raddoppio che non sbaglia invece nel secondo dei quattro minuti di recupero, ancora Caputo con un sinistro che va a morire sul fondo della rete.

GOL ANNULLATO POI CONCESSO. Al 2’ della ripresa annullato per presunto fuorigioco il 3-0 a Duncan, ma concesso dopo oltre 3’ di visione delle immagini da Abbattista al Var. Lo svantaggio triplo è accusato in modo netto dalla squadra di Semplici, che al 9’ è graziatao dal pallone colpito da Caputo, che sbatte sul montante alla destra di Berisha, quindi Cionek salva tutto sul tap-in da parte di Traoré. Al 24’ Consigli è strepitoso a ribattere di puro istinto, sul conclusione da due passi a botta sicura, di Murgia. Infine, al 44’ l’ex Lazio trova il gol, ma tutto annullato per fuorigioco di Petagna autore del passaggio. Anche in questo caso gioco fermo a lungo, per verifica delle immagini al Var, con stavolta della conferma della decisione presa da Mariani dopo un’attesa di quasi sei minuti. Dieci invece quelli di recupero in questa ripresa. Dunque, dopo lo stop in casa della Roma, riprende la corsa del Sassuolo, che centra così la seconda vittoria in quattro gare. La Spal, invece, accusa il secondo ko ridimensionandosi dopo la vittoria sulla Lazio ottenuta una settimana fa all’ultimo istante.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Fu il miglior rigorista del Cagliari"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Un 6 posto grandioso che purtroppo non fruttò la qualificazione Uefa perché all'epoca avevamo solo 2 squadre qualificate se non sbaglio..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Non dimenticherò mai le sue lacrime durante il suo ultimo giro di campo. Grande Cappio"

Carmine Longo

Ultimo commento: "È vero, Arrica è stato il più grande ma venne favorito da Angelo Moratti che foraggiava il Cagliari affinché Riva non andasse alla Juve. Gran..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News