Resta in contatto

News

Calendario di Serie A, i criteri adottati per la compilazione

Ecco quali saranno i criteri presi in considerazione quest’anno per la compilazione delle gare della nuova stagione di Serie A

Ci siamo. Questa sera (alle 19), verrà diramato il calendario di Serie A, stagione 2019/2020. Come sempre, diversi saranno i criteri che verranno presi in considerazione. Abbandonata (per ora) l’ipotesi di un programma sfalsato tra andata e ritorno in stile Premier League, vediamo come avverrà la compilazione. Subito una certezza: Bologna, Brescia, Lecce e Napoli inizieranno in trasferta.

NO A BIG MATCH E DERBY ALLA PRIMA. Per vedere uno scontro tra le grandi del campionato occorrerà attendere almeno la seconda giornata: uno dei criteri utilizzati per la compilazione del calendario prevede infatti che nella prima giornata non saranno possibili big match tra Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma o scontri diretti tra squadre della stessa città, così come nei tre turni infrasettimanali previsti per il 25 settembre, il 30 ottobre e il 22 aprile. Nessun limite, invece, per quanto riguarda l’ultima giornata. Inoltre, gli incontri tra Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma si disputeranno tutti in giornate differenti. Esclusi dunque i weekend con più di un big match.

NESSUNA RIPETIZIONE RISPETTO AL 2018/2019. Non ci potranno essere partite ripetute con lo stesso ordine casa-trasferta rispetto allo scorso campionato. Per esempio, se il Cagliari lo scorso anno aveva affrontato l’Inter all’andata fuori casa, questa volta giocherà a Milano nel girone di ritorno. A prescindere dall’ordine casa-trasferta, nessuna squadra potrà poi esordire contro lo stesso avversario dello scorso anno alla prima giornata, così come non si potrà incontrare all’ultima giornata una squadra già affrontata alla 38ª nella passata stagione.

ALTERNANZA PER LE SQUADRE DELLA STESSA CITTÀ. Come sempre la Lega prevede che le squadre della stessa città alternino le loro gare: quest’anno sono Juventus e Torino, Genoa e Sampdoria, Lazio e Roma, Inter e Milan. Un’alternanza è prevista anche per Atalanta e Parma: i bergamaschi giocheranno le prime gare interne allo stadio Tardini per i lavori di ristrutturazione dell’impianto di Bergamo.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Lui merita la conferma perché ha le palle rosso blu ❤️💙ha sposato quei colori ama la Sardegna e merita, guardare la primavera"

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News