Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Zola: “Cagliari nel cuore. Barella? Orgoglioso di lui”

L’ex numero 10 del Cagliari, in visita alla sua città natale Oliena per il memorial intitolato al padre Ignazio, ha concesso un’intervista esclusiva a CalcioCasteddu: i rossoblù, la crescita Barella e lo stato di salute del calcio italiano

RITORNO ALLE ORIGINI. Gianfranco Zola, classe 1966, è ritornato nella sua terra in occasione del “6° memorial Ignazio Zola”, intitolato a suo padre. Oliena si è stretta con affetto e discrezione, ancora una volta, attorno al suo figlio prediletto. Dopo aver osservato dagli spalti del campo Arenaglios i due incontri in programma per il torneo giovanile, Magic Box ha parlato in esclusiva a CalcioCasteddu.

CAGLIARI. “Ritornare a Oliena mi consente sempre di ricaricare le batterie“, ha affermato Zola. “Con il Chelsea è stata una stagione importante, pur tra alti e bassi, culminata dalla vittoria in Europa League. Mi trovo bene nel ruolo di vice di Sarri, cercheremo di confermarci. Ho seguito la stagione del Cagliari: anche i rossoblù hanno avuto un rendimento altalenante, però gli auguro nella prossima annata di conquistare risultati ancora migliori, dopo il raggiungimento della salvezza“.

LA GIOVANE ITALIA. Zola non nasconde la felicità per il percorso di Nicolò Barella, suo conterraneo: “La sua crescita mi inorgoglisce. Ha tutte le carte in regola per fare il grande salto. Lo stato di salute del calcio italiano si vede anche dall’attenzione riservata al settore giovanile. Non produciamo più lo stesso numero di giocatori di qualità, è vero. Però a livello organizzativo si può fare ancora di più per far crescere i giovani italiani. Mancini sta svolgendo un ottimo lavoro, gli auguro di continuare così“.

TIFOSI. Quando gli si chiede di parlare della sua esperienza con la maglia del Cagliari, a Gianfranco Zola si inumidiscono gli occhi: “La scelta di chiudere la carriera in rossoblù è un motivo di orgoglio per me. Ho avuto l’opportunità di dare il mio piccolo contributo alla causa, una cosa che mi porterò sempre dentro. Auguro ai tifosi di poter vivere grandi traguardi e li saluto con affetto“.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Se non sbaglio con lui una retrocessione già ce la siamo fatta, credo al primo o secondo anno della sua presidenza. Vogliamo continuare a dargli..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Esclusive