Resta in contatto

News

Ragatzu regala spettacolo, Ceter sigla una doppietta: ma l’Olbia cade 3-2 a Piacenza

Nonostante una bella gara con i due attaccanti in prestito dal Cagliari in grande evidenza i bianchi escono a mani vuote dal campo della capolista

Non è la prima volta purtroppo che l’Olbia rimedia una sconfitta immeritata, dopo aver giocato una grande partita. Era già accaduto per citare un match, in casa con l’Arezzo, ed è accaduto al Garilli contro un Piacenza primo  della classe a 90’ più recupero dalla promozione in Serie B, in una battaglia fino all’ultimo respiro con la Virtus Entella.

LA PARTITA. Risultato bugiardo il 3-2 subito dai bianchi, andati in vantaggio due volte durante la sfida agli emiliani, grazie alla doppietta di Ceter. L’attaccante (come Ragatzu) in prestito dal Cagliari fino al 30 giugno, sbloccava il punteggio al 13’ con un perfetto colpo di testa sul pallone arrivato in modo perfetto da parte dello stesso Ragatzu. Dopo i pareggio dei locali al 37’ con Corradi, l’Olbia si riporta avanti al 3’ della ripresa, con la seconda marcatura di giornata da parte del colombiano al termine di una fuga e un dribbling in piena area al portiere del Piacenza Fumagalli, superato con un gran destro a giro.

Il 2-1 conquistato con caparbietà dura fino al 15’, ovvero fino al pareggio dei padroni di casa su rigore siglato da Terrani, concesso dall’arbitro per fallo di Iotti su di Molfetta. Ceter sfiora il 3-2 al 20’ graziando l’estremo difensore degli emiliani alza troppo la mira a due passi dalla rete. Nel finale (39’) il terzo gol del Piacenza, arrivato sugli sviluppi di una punizione calciata dal limite dell’area da parte di Corradi, respinta di Van der Want, che però si trova davanti Terrani, che lo batte.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Ma anche ago ma perché non ha messo tre attaccanti subito dal primo minuto doveva essere un assalti ed invece abbiamo visto zavorre scarse senza..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News