Resta in contatto

News

Il Bologna batte 3-0 il Chievo al Dall’Ara nell’ultimo posticipo della trentunesima giornata

Punteggio favorito dai due rigori benevoli concessi da Pairetto e siglati da Pulgar. In gol anche Dijks. I veneti chiudono in dieci: espulso Bani

Grazie anche a due rigori assegnati e realizzati da Pulgar, il Bologna batte 3-0 un Chievo Verona ormai in B al netto della matematica, e conquista una vittoria in chiave salvezza fondamentale pochi giorni dopo la lezione subita a Bergamo dall’Atalanta. La gara vede al 9’ annullato per fuorigioco un gol a Orsolini. Che al 16’ si vede fischiata un’altra posizione irregolare dopo aver tirato la sfera. 23’: Strepitosa parata col piede destro di Sorrentino, sul tiro a botta sicura in area, da Palacio.

Gara nervosa da parte del Bologna, vista l’importanza della posta in palio in questa gara, che reclama a torto un rigore per fortuito tocco di mano da parte di Rigoni (che Pairetto non concede al 34’) e poco dopo si vede ammonito Lyanko per un fallo ingenuo a metà campo (35’) da dietro su Stepinski. Prima del riposo, al 44’, gran destro  a giro di Palacio, ma ancora una volta il portiere dei veneti risponde presente, con un altro eccellente intervento.

PULGAR. Nel secondo tempo chance importante per i rossoblù con il tentativo di Sansone al 9’ non trattenuto da Sorrentino, con Palacio che non riesce a correggere in rete da due passi. Risposta Chievo con Bani al 15’, che di fatto spreca una ghiotta occasione per il vantaggio. Rigore assegnato ai padroni di casa da Pairetto (confermato dai suoi colleghi al Var) per un contatto in area al 20’ tra Andreolli e Soriano, che Pulgar non sbaglia. Due minuti dopo altro penalty decretato, stavolta per fallo di Bani su Sansone. Pulgar non sbaglia neanche in questo caso.  In casa Chievo piove sul bagnato: infatti al 34’ già ammonito è l’appena citato Bani ad andare in anticipo sotto la doccia per il secondo giallo.

DIJKS. Il tris siglato dal numero 35 (su assist di Sansone) chiude i giochi al 44’ . Vittoria che permette ai rossoblù di tornare quartultimi, scavalcano l’Empoli. Il massimo campionato ritorna in campo sabato alle 15 a Ferrara con il match tra Spal e Juventus, gara valida per la trentaduesima giornata, che potrebbe decretare l’ufficializzazione dell’ottavo scudetto di fila per i bianconeri.

37 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
37 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Ma anche ago ma perché non ha messo tre attaccanti subito dal primo minuto doveva essere un assalti ed invece abbiamo visto zavorre scarse senza..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News