Resta in contatto

News

Europa League: Inter e Napoli eliminano Rapid Vienna e Zurigo e approdano agli ottavi

I nerazzurri ancora orfani di Icardi regolano 4-0 gli austriaci mentre i partenopei bissano il successo dell’andata dominando la sfida contro gli svizzeri

Dopo l’eliminazione subita ieri dalla Lazio ad opera del Siviglia, Inter e Napoli non falliscono l’appuntamento con gli ottavi di finale della Europa League, superando Rapid Vienna e Zurigo. Le nostre sintesi:

INTER-RAPID VIENNA 4-0. Parte forte la squadra di Spalletti che, dopo l’1-0 ottenuto una settimana fa in Austria,  sblocca la contesa dopo 11’ con il diagonale vincente di Vecino, dopo un errore davanti alla porta di Candreva. Sette minuti dopo il raddoppio sigla Ranocchia (applauditissimo dal tecnico nerazzurro e dai tifosi) che sulla respinta corta di Hofmann, insacca con un preciso destro al volo. Al 23’ gli ospiti falliscono la rete  con Pavlovic, che profitta dell’errore di Ranocchia, ma grazia Handanovic.  Stessa cosa che dall’altra parte (41’) fa anche Candreva. Nella ripresa l’Inter controlla la gara senza alcun affanno, fallisce il 3-0 d’un soffio con Peresic al 24’, lo realizza al 35’ con lo stesso giocatore, dopo una gran giocata, sigla il 4-0 con Politano al 41’e porta a casa la qualificazione.

NAPOLI-ZURIGO 2-0. Forte del 3-1 ottenuto una settimana fa in Svizzera la squadra di Ancelotti si qualifica agli ottavi di finale davanti a pochi tifosi. Padroni di casa ad un passo dalla rete al 6’ con Insigne il quale tenta un pallonetto, che sfiora il palo alla destra di Brecher. Al 25’ altra  chance sprecata sempre dall’attaccante numero 24, che ricevuta palla da Mertens, da pochi passi spara alto sopra la traversa. Prima dell’intervallo (43’) arriva il vantaggio siglato da Verdi, al suo primo gol con la maglia del Napoli con un destro al volo che batte i portiere svizzero infilandosi nell’angolino basso, sulla gran palla servita da Ounas.

Al 3’ della ripresa ospiti vicinissimi al pareggio sfiorato con Khelifi, che da pochi metri sbaglia la conclusione. Al 7’ invece rigore non decretato a favore del Napoli da parte dell’arbitro  greco Sidiropoulos, sul netto fallo di Winter ai danni di Ghoulam.  Alla mezz’ora arriva il raddoppio targato Ounas che con un preciso destro che sim infila alle spalle dell’incolpevole portiere Brecher, che 5’ dopo nega la terza siglatura  con un intervento strepitoso su Milik, deviando la sfera sopra la traversa.  Sfortunato il polacco anche al 47’.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News