Resta in contatto

News

Bologna e Genoa si dannano per vincere: lo scontro salvezza termina 1-1

Meglio i padroni di casa in rete con Destro poi gli ospiti impattano con Lerager ma non trovano la seconda rete . Assalto finale dei felsinei vano

L’anticipo domenicale dell’ora di pranzo termina 1-1 tra Bologna e Genoa. Gara che vale tanto in chiave salvezza, che alla fine  porta un punto a testa che non migliora più di tanto la classifica delle due squadre.

BOLOGNA AVANTI. Dopo una iniziale fase equilibrata, che fa capire l’importanza della posta in palio in chiave salvezza, la squadra emiliana realizza al 17’ con Destro (in rete anche all’andata) profittando dell’errore difensivo combinato dalla porta dalla coppia GunterZukanovic e batte Radu, che esce a vuoto e soprattutto in ritardo, al 17’ sull’assist di Poli.  Al 30’ sfiora il pareggio Sanabria (splendido il colpo di tacco di Koume) che costringe Skorupski a salvare la rete respingendo.

RISPONDE LERAGER.  La compagine di Prandelli prende coraggio e impatta al 33’ con il centrocampista danese, grazie alla girata di testa da posizione  ravvicinata. Al 5’ della ripresa l’estremo difensore del Grifone nega la seconda rete ai felsinei respingendo di piede la conclusione a botta sicura, da parte di Edera. Ma è la compagine di Prandelli a mancare la marcatura che completi la rimonta. Al 22’Skorupski dice no alzando sopra la traversa il tiro di Kouame, mentre un minuto dopo Criscito per poco non insacca la sua battuta dalla distanza

ASSALTO FINALE INUTILE. Al 29’ poca fortuna anche per il tiro dalla distanza di Veloso, che termina fuori di pochissimo. Gara viva, con entrambe che vogliono vincere una gara fondamentale in chiave salvezza. Doppia chance per i padroni che assalgono la porta di Radu, che si salva  dalla capitolazione al 40’ quando Soriano manda di poco fuori la sfera con una conclusione potente, quindi (42’) traversa di Danilo con sfera che poi torna in campo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Capozucca confermato, pro o contro?

Ultimo commento: "Continuiamo con capozucca, non è diventato un incapace all'improvviso ma quest'anno si deve imporre e deve dire a giulini di stare al posto suo. I..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News