Resta in contatto

News

Lo studio dei calci piazzati ha regalato un terzo dei gol rossoblù

Come analizzato da La Gazzetta dello Sport, il Cagliari ha realizzato quattro reti su dodici attraverso gli schemi su palle inattive

USARE LA TESTA. Il Cagliari è una delle migliori squadre d’Italia nel gioco aereo. Lo conferma Leonardo Pavoletti, tra i migliori bomber d’Europa per gol segnati di testa, ma questa qualità non è solo frutto delle doti fisiche del centravanti. Studio, allenamento e determinazione sono alla base del lavoro che Rolando Maran sta svolgendo sui calci da fermo. I sardi hanno realizzato 4 gol da palla inattiva sulle 12 reti totali in A, in pratica un terzo dei gol sono arrivati grazie a degli schemi da palla inattiva.

FINALIZZATORE. La specialità del Cagliari in stagione sono i calci d’angolo, che per ben tre volte hanno portato al gol Pavoletti. La sentenza è così scritta: palla tagliata al centro dell’area in arrivo dalla bandierina, troppo veloce per un’uscita in anticipo del portiere, sistema di due blocchi portato da Ionita più uno dei difensori centrali a turno sul primo palo per attrarre parte della difesa, stacco di Pavoletti al limite dell’area piccola e gol.

IL MIGLIORAMENTO. “Dietro ogni sviluppo di palla inattiva c’è uno studio approfondito della squadra avversaria tramite video – ha detto Maran – Un fattore determinante oltre all’allenamento specifico e costante del calcio piazzato sta nell’impatto che il singolo giocatore ci deve mettere. A volte non contano le doti fisiche, ma la convinzione di voler primeggiare sul diretto avversario”. Già nella passata stagione i rossoblù erano specialisti dei calci piazzati, con quasi la metà delle reti arrivate da palle inattive. Quest’anno il Cagliari è cresciuto anche su questo aspetto, aggiungendo alle qualità di Pavoletti anche una serie di schemi su cui gli avversari sembrano poterci fare poco.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News