cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Board 2019: in arrivo tre importanti novità sul regolamento

Ci potrebbero essere importanti modifiche al regolamento nell’incontro dell’International Board a Glasgow: falli di mano, espulsione degli allenatori, rimessa del portiere, sostituzioni, rigori e minuti di recupero in discussione il prossimo 22 novembre.

L’INCONTRO. Il calcio cambia ancora: tre importanti novità nel regolamento che potrebbe essere proposto il 22 novembre a Glasgow, nella riunione dell’International Board (l’organo Fifa per le modifiche alle regole sul calcio) che seguirà gli incontri preparatori dei giorni scorsi a Londra.

NOVITÀ. La più appariscente sarà certamente la possibile introduzione del cartellino giallo per gli allenatori in panchina, per evitare sanzioni eccessive. Determinante, almeno sul cronometro, l’uscita dal campo dal punto più vicino, e non tra le panchine, in caso di sostituzione. Una scelta volta a evitare perdite di tempo durante i cambi.

RIMESSA DEL PORTIERE. Ciò che più potrebbe cambiare invece la dinamica di gioco sarebbe l’eventuale proposta che, se approvata, consentirebbe al portiere di passare la palla a un compagno in area al momento della rimessa dal fondo. Attualmente invece ciò non è permesso: il compagno deve ricevere la palla fuori dal rettangolo che traccia l’area di rigore: così non fosse la battuta va ripetuta. Si eviterà così un’eventuale azione antisportiva del difensore, che entrando in area in caso di pressing può interrompere l’azione. Sarà invece più facile uscire palla al piede per la squadra che rimette in gioco il pallone, con gli attaccanti obbligati inizialmente a stare fuori dall’area.

COSA NON CAMBIERÀ. Non dovrebbe essere avvallata invece la proposta di evitare le sostituzioni durante i recuperi, così come quella di interrompere il gioco dopo la battuta di un calcio di rigore, non consentendo cioè un nuovo tiro in caso di parata del portiere o di palo/traversa.

FALLI DI MANO. Si tenterà altresì di definire in modo più preciso la modalità di intervento sul fallo di mano, per restringere sempre più il campo di discrezionalità arbitrale che tanto ha fatto discutere anche nell’ultima gara del Cagliari contro la Juventus. Con i due interventi di Benatia e Bradaric graziati dall’arbitro.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Le ultime sulla squadra rossoblù direttamente dal report del sito ufficiale del Cagliari Calcio:...
Il riconoscimento per l'attaccante bianconero apparso in gran forma con l'arrivo dell'inverno...

Dal Network

Il tecnico, prossimo avversario, è profilo gradito per la nuova stagione. Intanto il club...
La Roma ha spiegato le motivazioni per le quali bisognerebbe spostare il recupero della sfida...

Altre notizie

Calcio Casteddu