Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Champions League: serata fantastica per Napoli e Inter contro Liverpool e PSV

Dopo le vittorie di ieri da parte di Juventus e Roma, il poker delle italiane lo siglano i partenopei e i nerazzurri grazie a Insigne, Nainggolan e Icardi

Seconda giornata della Champions League che meglio non poteva andare per le nostre quattro squadre. Ieri i successi della Juventus, 3-0 sullo Young Boys e Roma (5-0 al Viktoria Plzen) stasera invece il Napoli batte i vice campioni d’Europa del Liverpool con merito 1-0, mentre l’Inter passa in rimonta 2-1 sul campo del PSV Eindhoven.  Le nostre sintesi:

NAPOLI-LIVERPOOL 1-0.  Come di consueto la squadra di Klopp attacca in massa fin da inizio delle sue gare, ma al minuto 11’ è Insigne a sfiorare l’1-0 li vicino al vantaggio dopo un controllo col petto e tiro diagonale che l’ex portiere della Roma Alisson vede uscire fuori d’un soffio alla sua sinistra. Quattro minuti dopo altra conclusione del numero 24 che non serve Callejon meglio appostato in area, e manda alto di poco. Al 33’ Milik prima si difende dall’attacco di Van Dijk e poi calcia e Alisson nega il gol, neutralizzando la sfera in due tempi. Applausi convinti del San Paolo per la prestazione dei partenopei al rientro negli spogliatoi per l’intervallo, giunto dopo 4’ di recupero.

La squadra di Ancelotti pressa alla ricerca del vantaggio, e ci va vicinissima al 10’ della ripresa con Insigne servito da Fabian Ruiz, che non segna solo per il salvataggio in angolo di Gomez. Poco dopo il Liverpool si salva sulla battuta di Milik che calcia con potenza dal limite dell’area. Sull’altro fronte (16’) Hamsik libera la sua area intervenendo di testa sul tentativo di Firmino. Napoli a trazione offensiva per gli ultimi 22’’ più recupero: Mertens rileva Milik, ma soprattutto entra Verdi al posto di Fabian Ruiz. Al 28’ abbaglio arbitrale: fischiato infatti un fuorigioco inesistente a Callejon, pronto a battere a rete. Due minuti dopo altra chance per il numero 7 azzurro, con un tiro al volo col destro, Gomez allontana la sfera. Al 36’ Mertens, innescato da Mario Ruiz,  colpisce traversa con Alisson battuto. L’ex portiere della Roma non può nulla al 45’ su Insigne, che aggancia un cross perfetto di Callejon e insacca il meritatissimo vantaggio.

PSV-INTER 1-2. Nainggolan, dopo 9 secondi crea subito scompiglio in area olandese, difesa che libera in angolo.  Al 4’ Vergwijn sbaglia la girata col destro su sponda in area di De Jon, mentre al 18’ clamoroso errore arbitrale. Non sanzionata una gomitata da parte di  Viergever  ai danni di Icardi. Due minuti dopo undici di casa vicino alla rete con Rosario che e impegna Handanovic, poi per fortuna Pereiro non riesce a insaccare. Al 26’ è l’Inter che non va in vantaggio al termine di una bella azione partita da Nainggolan che serve Icardi, il quale imbecca Vecino, palla fuori di poco. Un minuto dopo olandesi avanti. Lozano apre per Rosario e destro imparabile per l’estremo difensore nerazzurro. Non immune da colpe sul gol invece Brozovic.

Il gol subito mette la rabbia giusta ai nerazzurri che vanno ad un passo dal pareggio (34’) con Icardi che di testa mette fuori la sfera di un non nulla alla destra del palo. Handanovic è protagonista nel giro di un minuto due volte: prima è graziato del rosso diretto per un tocco con la mano fuori area in uscita su Bergwijn, che lo vede rimediare solo il giallo con veementi proteste di giocatori, pubblico e tecnico del PSV, quindi salva i suoi dal secondo gol, alzando la palla sulla velenosa punizione calciata da Lozano. L’Inter pareggia con un violento destro di Nainggolan al 44’, che non lascia scampo a Zoet. Icardi sembra in fuorigioco sull’azione, ma arbitro e guardalinee convalidano. Squadre negli spogliatoi dopo 1’ di recupero.

La ripresa si apre (4’) con il palo esterno colpito da Pereiro col sinistro: nerazzurri fortunati perchè Handanovic era fuori posizione. Ma il 2-1 lo sigla l’Inter al 15’ con Icardi che capitalizza al meglio il passaggio di Vecino, insaccando a porta vuota. Dieci minuti Icardi fallisce il 3-1 con un colpo di testa di a botta sicura su cross di Vecino, Zoet è graziato. Al 34’è il portiere dell’Inter con una super parata a evitare il 2-2  sulla rovesciata davanti alla porta di Malen.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Playoff, l’altro lato del tabellone: chi non vorreste sfidare in un’eventuale finale?

Ultimo commento: "Una sola cosa voglio trovare in finale, un arbitraggio corretto e siamo in seria A (4 a 1 a Cagliari e 1 a 1 a bari, tre gol di scarto. Senza aiuti è..."

(SONDAGGIO) Cagliari ai playoff, chi temete di più tra le potenziali concorrenti?

Ultimo commento: "BARI PUZZI DI QUA SI SENTE LA PUZZA DI FIGNA CHE FATE,RITORNERETE IN C DA DOVE MERITATE DI ESSERE .....FORZA CAGLIARI E TUTTO IL POPOLO 'SARDO'"

Per i lettori di CC non ci sono dubbi: preservare i diffidati in vista dei playoff

Ultimo commento: "se nella partita col venezia si arriva al pareggio dopo i suplementari ..chi passa ??...."

SONDAGGIO – Dubbio per Ranieri a Cosenza: schierare o no i giocatori diffidati?

Ultimo commento: "Ma veramente per il play-off è tutto azzerato partono da zero così hanno detto c'era scritto sul giornale ieri se voi avete altre notizie di quello..."

(SONDAGGIO) Ultima di campionato, chi prenderà il quarto posto?

Ultimo commento: "Chissà, forse ci mancherai quando non ci sarai più."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News