Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Pellegatti: “Cagliari sano e ben organizzato, Pavoletti uomo chiave”

Lo storico giornalista rossonero racconta in esclusiva per i lettori di CalcioCasteddu le sue sensazioni in vista del match di domenica prossima

VOCE STORICA. Il nome di Carlo Pellegatti è legato indissolubilmente da più di trent’anni ai colori rossoneri. Giornalista simbolo e volto noto di Mediaset, è tra i massimi conoscitori dell’universo Milan. Con lui abbiamo parlato del match che attende il Cagliari questa domenica contro la squadra allenata da Gennaro Gattuso.

Come arriva il Milan a questa sfida?
“La squadra sta bene sul piano del morale, la vittoria con la Roma in questo è stata importante. Ovviamente è una partita che arriva dopo la sosta per le Nazionali, con tanti giocatori che arrivano all’ultimo minuto e che sono sempre delle incognite. Però la squadra sta bene, anche se affronterà un Cagliari che ho visto giocare bene contro l’Atalanta, indipendentemente dalla vittoria. Maran sta incominciando a portare i suoi dettami di gioco, per i rossoneri sarà una partita difficile. Il Cagliari che ho visto a Bergamo mi sembra una squadra sana e ben organizzata”.

Il Cagliari quest’anno può essere una di quelle squadre in grado di mettere in difficoltà le grandi?
“L’incognita è capire se riuscirà a tenere questa continuità. Se riuscisse a garantirla chiaramente per gli avversari saranno dei problemi. Maran fa giocare bene le squadre, ci vuole un po’ di tempo perchè è un allenatore che ha bisogno di lavoro, ma adesso mi sembra che sia sulla strada giusta per dare gioco e regalare quello che ha sempre regalato alle sue squadre: organizzazione, compattezza e anche spettacolo”.

In rapporto all’avversario che andrà ad affrontare alla Sardegna Arena, quali potrebbero essere le possibili scelte di Gattuso?
“Io penso che non cambi nulla dall’ultima partita. Secondo me giocheranno ancora i vari Musacchio, Kessiè, Biglia. Sarà la stessa formazione che ha affrontato e battuto la Roma, con Bonaventura e Çalhanoğlu sulle fasce. Se non ci saranno intoppi sul piano fisico, secondo me, sarà quella la formazione”.

Quindi nessuna chance di vedere il tandem Higuaín-Cutrone?
“Per me no. Più probabile vederli insieme negli ultimi minuti”.

Quale potrebbe essere l’uomo chiave del Milan e quale quello del Cagliari?
“Del Cagliari è facile rispondere Pavoletti che è un giocatore che sa come battere i portieri del Milan, com’è accaduto nel Genoa. Per quello che riguarda i rossoneri… Alla quarta partita fece gol Ibrahimović, siamo alla quarta giornata, anche se la squadra ne ha giocate tre, quindi dico Higuaín”.

2 Commenti

2
Lascia un commento

avatar
500
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] è sicuramente da ricercare nell’alto numero di giocatori rossoneri convocati in Nazionale. Come spiegato ai nostri microfoni dal giornalista Mediaset Carlo Pellegatti, tanti giocatori che arrivano all’ultimo minuto e sono sempre delle incognite, specialmente per […]

Giuseppe
Ospite
Giuseppe

Ma vai a …….

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Esclusive