Resta in contatto

Approfondimenti

I conti si fanno il 26 maggio 2019 non dopo la prima giornata

Il malcontento per la sconfitta rimediata ieri a Empoli può essere giustificato, l’allarmismo prematuro di una parte dei tifosi invece no

Partiamo da un punto che trova tutti d’accordo: la sconfitta per 2-0, rimediata ieri sera al Castellani contro la matricola Empoli, giustamente non è piaciuta non solo ai tifosi del Cagliari ma anche a società e stampa. Le premesse erano certamente diverse, specie dopo i test di spessore internazionale con Fenerbahçe, Trabzonspor e Atletico Madrid, oltre al successo per 2-1 in Coppa Italia con il Palermo. Ma si sa che le premesse sono una cosa la realtà del campo (vedi l’Inter cadere a Reggio Emilia contro il Sassuolo di De Zerbi che domenica arriverà alla Sardegna Arena) un’altra.

MALCONTENTO SI, ALLARMISMO NO. Ognuno la può pensare come vuole: ci mancherebbe. Ma sentir parlare o leggere di scontro diretto perso alla prima gara di campionato (con altre 37 gare da giocare da qui a maggio) onestamente appare fuori luogo e al momento esagerato. Anche perché ogni partita fa storia a se stessa. I tifosi (a volte non solo loro…) sono umorali. Passano in pochi giorni dall’euforia di una campagna acquisti positiva alla negatività per un match che ha visto la propria squadra rimediare una battuta d’arresto.

Altro punto sul quale si è d’accordo è sicuramente la prestazione. L’approccio sbagliato e l’infortunio di Ceppitelli fanno parte del gioco e non possono essere una scusante sempre. Ma è pur vero che, riguardando attentamente la partita, il pareggio per quanto creato seppur giocando male, non sarebbe stato un furto. Eccetto il gol del vantaggio e il quasi raddoppio nel primo quarto d’ora e il 2-0 della ripresa, la squadra di Andreazzoli non è stata dominatrice del match.

MARAN. L’errore dei rossoblù è stato proprio quello: ovvero non affondare con convinzione nelle occasioni avute nel primo tempo e nella ripresa. Infatti, contando il gol fallito d’un soffio da Farias, il legno colpito da Pavoletti (tra i pochi a salvarsi) e la gran parata di Terracciano sulla velenosa punizione di Lykoggianis, le chance per pareggiare ci sono state. Il tecnico del Cagliari, mai banale quando parla sia in conferenza stampa che privatamente con la stampa, è stato onesto: “Abbiamo sbagliato tutto, ha affermato, coinvolgendosi in  prima persona sulla debacle e non certo nascondendosi sulla prestazione dei suoi uomini in campo.

Gli errori ci sono da parte sua. Ma piano piano avrà a disposizione anche i nuovi acquisti. Intanto domenica contro il Sassuolo alla Sardegna Arena potrà contare su Darijo Srna, che giovedì sarà libero dalla vicenda doping. Quella stessa situazione che tiene ai box Joao Pedro fino al 15 settembre. Nel mezzo ci saranno gli esordi in campionato di Bradaric e Klavan, elementi di spessore appena arrivati e bisognosi di aggregarsi completamente al gruppo, per dare manforte ad una squadra che dal ko a Empoli può solo ripartire con la consapevolezza di essere nettamente più forte di quanto si sia visto al Castellani.

63 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
63 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Aspettare 9 sconfitte di fila per decidere?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

I tifosi giudicano ogni domenica perché amano la squadra se la giudicano male e fatta male..!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Se hanno rinforzato la difesa, che per diversi motivi noti, ci sarà un motivo. Voglio vedere il Cagliari con i nuovi giocatori, quello di Empoli era il vecchio Cagliari. Mi dispiace aver perso, ma sono fiducioso del futuro. Forza Cagliari.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ma è pur sempre ogni anno la solita musica!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Appunto che è la prima partita e poi con che squadra (empoli) .. Sono queste le partite da vincere.. Gioco inesistente palla sempre dietro e gioco in orizzontale mai palle in verticale

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

I conti si faranno all’ ultima giornata. Ma la sveglia suona al mattino ,se non si svegliano bisogna scuoterli , perché non mi voglio addormentate mentre li guardo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Aspettiamo la squadra al completo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Andate a lavorare

massimo
massimo
2 anni fa

Non sono d’accordo, una cosa è perdere un altra è scendere in campo e giocare come in terza categoria.Quando si gioca in questo modo non si può pensare che sia stata solo una giornata storta, ma ci sono evidenti lacune nella preparazione fisica, tattica e mentale della squadra. Chi mai saranno i responsabili ??
poi mi scusi, ma per cosa l’avremmo meritato questo pareggio ??
Forza Casteddu sempre

Enrico 62
Enrico 62
2 anni fa

Non si tratta di essere pessimisti ma di vivere la realtà… Levate i le fette di prosciutto dagli occhi… Son d’accordo con chi scrive del mercato ridicolo… È stato preso Maran per continuare il la voro di Lopez e De Zerbi non ha accettato di venire perché ha visto non c’era nessun progetto… Ops scusate l’unico progetto presentato è quello dello stadio nuovo,ma con quello non si vincono le partite e neanche si rimane in A… Troppa politica caro Giulini… Tira fuori su di ai.Po’caridari

Antonio Seddaiul
Antonio Seddaiul
2 anni fa

Sono ansioso di vedere il cagliari contro il sassuolo:ci sarà la svolta? È auspicabile!

pino
pino
2 anni fa

dovevamo stare in serie b.ma grazie al regalo dell’ arbitro in Crotone Cagliari e alla Fiorentina la penultima di campionato siamo rimasti in a.anke qust anno in difesa facciamo ridereeeeee.abbiamo preso 2 reti da una neo promossa ma poi ancora con Cragno!!!! meglio Rafael.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Guardare il Cagliari è veramente difficile. A parte la noia mortale, il solito inutile e impreciso palleggio, i lanci lunghi a caxxo,ti rendi subito conto che non osano, non tirano, mai pericolosi. Ti accorgi della loro impotenza e così anche L avversario. I risultati da due anni son questi

pino
pino
2 anni fa

è come l anno scorso.pippe in difesa e pippa in attacco.mi vergogno di tifare il Cagliari e della.presidenza.si pensava ke dopo Cellino cambiasse qual cosa.sicuramente si…ma.in peggio!!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Una cosa è perdere ,altra cosa è perdere non giocando!!!La differenza è sostanziale!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Un pareggio sarebbe stato giusto!!!!? Ma se ci hanno massacrato in tutte le zone del campo
È stato vergognoso vedere la partita

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Stufi d brutte figure….

Jchnos
Jchnos
2 anni fa

Nessun allarmismo, perché la prima fuori casa è sempre un’incognita, ma le critiche mi sembrano sacrosante e devono arrivare alla squadra che deve reagire. L’unica cosa che può consolarci e che questi giocatori sono gli stessi o quasi delle partite contro Roma, Fiorentina e Atalanta e poi alla prossima ci saranno anche Srna, Klavan e magari anche Bradarić…. dai FORZA CASTEDDU!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Punto e capo.Come l”anno scorso. Forse in difesa si può migliorare con i nuovi giocatori ma in attacco siamo i stessi dell’anno scorso. Mercato ridicolo. Anche quest”anno sarà una sofferenza. …

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ma quando torna Rastelli? Questo catenacciaro è pietoso!!!

Cyborg rossoblu
Cyborg rossoblu
2 anni fa

Onestamente ho visto un non gioco e una squadra ancora legata sia nei movimenti che nelle triangolazioni che non ne hanno fatte.
Brutta partita, malgiocata, sconfitta meritata, non è questo il Cagliari e sono certo che le prossime partite saranno piu adeguati nel approcciarsi agli avversari.
Farago’ fuori posozione
Romagna fuori posiziine
Cigarini troppo dietro
Farias evanescente
Sau evanescente

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

I soliti pessimisti diamo tempo a Maran di sistemare la squadra e capire i ruoli ideali per i propri calciatori. Se poi leggiamo la formazione cosa abbiamo di nuovo? Il solo Castro quindi abbassiamo i toni e diamo tempo alla squadra e allenatore di trovare gli equilibri. Poi tutti siamo allenatori tutti noi avremmo fatto una formazione diversa. Analizzando la partita di Empoli possiamo dire che abbiamo perso per errori nostri più che per la superiorità degli avversari; quindi forza Csteddu sempre per il pessimismo aspettiamo almeno qualche mese

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Frase fatta…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Giusto x fare un piccolo appunto ….siamo due anni aspettando questo grande cambiamento…ma niente…buio completo…ok siamo tifosi e rimaniamo tifosi anche se scendiamo in B, ma per piacere, non prendeteci in giro…in questo Cagliari al momento non c’è niente, speriamo che i nuovi arrivati facciano la differenza!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

La sconfitta ci può anche stare ma come si è concretizzata no

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

…non è la sconfitta che si critica, ci mancherebbe, a volte si perde in modo indipendente dalla prestazione, ma è la condotta di gara che è stata orribile…teniamo presente che il Cagliari aveva solo un giocatore nuovo, cioè castro,: per contro l Empoli ne aveva diversi e nessuno di loro era un top Player, un termine del cavolo tanto in voga oggi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Atteggiamento uguale a quello dello scorso anno
Così non va

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Sicuramente sareme fino a maggio con loro però non possiamo soffrire ogni anno fateci sognare anche a noi ogni tanto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Si i conti si fanno a maggio, ma se il buongiorno si vede dal mattino c’è poco da stare allegri.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

A me basterebbe una società che levi gli alibi ai giocatori, come lo scorso anno non riuscivo a prendermela con Padoin o Barella quando erano obbligati a fare i registi per l’assenza di Cigarini (con Colombatto che mandava compagni del Perugia in porta da 40 metri come in Frosinone Perugia) oggi non riesco a puntate il dito contro Ionita o Barella che trequartisti non sono. Se manca Joao Pedro davanti la squadra non può giocare col trequartista, tra l’altro Joao Pedro è l’unico che può fare la seconda punta perché Sau a dispetto della stazza ha fatto bene in carriera… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

La squadra va bene così ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Cosa c’entrano i conti? Noi stiamo parlando di calcio…………

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Maran deve imparare a parlare meno.. e soprattutto far parlare il campo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Caro Calciocasteddu …È vero che i conti si fanno alla fine ma è altrettanto vero che dopo la sofferenza dell’anno scorso e la prima partita bucata con gli stessi giocatori della salvezza all’ultima giornata creino questi allarmismi …. Sono giustificati … Detto fa un tifoso che ha sofferto per un anno intero …. Forza VECCHIO Cuore Rossoblu ❤?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

La prima no si vince mai porta sfiga ? diciamo così ho visto un’altra squadra con l’Atletico dunque fiducioso forza casteddu ❤️?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Come l’anno scorso , siamo in b già dalla partita con Juve e Milan , e poi dopo la vitoria a Firenze tutti a piangere che non trovavano i biglietti per l’ultima di campionato e tutti sono saliti sul carro dei vincitori non li capisco proprio io non li ho mai mollati e li ho visti anche in serie c, questo è lo spirito del tifoso

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Aridaje a difendere sempre la
Società … da due anni sta squadra fa piangere, quindi è giusto farsi sentire subito , e i giornalisti magari dovrebbero smetterla di lisciare la schiena alla società.
Paragonare poi la debacle dell’Inter con il proseguo del menefreghismo visto ieri dai rossoblu è molto triste.
L’Inter persa una , si mette sotto e cambia rotta . Il Cagliari … bhe se segue le scia degli ultimi due anni …

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ero allo stadio e non ho visto una bella partita… Io sono fiducioso e sempre FORZA CAGLIARI

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Bla bla , non c’è nessuna organizzazione di gioco da almeno due anni

massimiliano
massimiliano
2 anni fa

Dai prendiamo Cassano e marchisio????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

E ma seisi giai fendu schifu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Serve una punta forte da affiancare a Pavoletti uno che crei casino nell’aria avversaria …uno tipo Quagliarella…Farias eSau potrebbero andare bene come riserva.. Questo sarà un campionato difficilissimo se si parte male poi sarà difficile recuperare

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Le critiche misurate invece si possono fare subito, mi sembra il minimo. Maran forse ha capito che bisogna alzare la voce

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Una lezione di calcio semplice

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Visto che si fanno a maggio i conti…allora non diciamo nulla…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Si ì conti si fanno alla fine mai è mai che alla prima giornata negli ultimi 5 anni non abbiamo mai vinto mai una gioia questa è l’analisi di un tifoso del CAGLIARI 10/11 giocatori dell’anno scorso è la prima ci può anche stare però in campo bisogna dare l’anima non camminare come si è fatto ieri

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ho capito….xó a Empoli nn siamo mai andati a gioca….sudare la maglia ….rispettarla

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

ABBIAMO FATTO SCHIFO QUESTA È LA PURA VERITÀ.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Condivido con te Fulvio Serena GarauUtzeri…ho scritto da per tutto..anche al cagliari calcio.dai Han .e Ceter e non li sostituisci con nessuno..poi anche per il caso Jo pedro..visto che fino a settembre non puo giocare ..ci voleva un sostituto..anche oer quando non puo’ giocare anziche far giocare Barella ..e Ionita..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Il problema e che senza attaccanti i conti si fanno subito ci sono gli svincolati sará meglio prenderne uno subito prima che sia troppo tardi

Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement

Fabrizio Cammarata

Ultimo commento: "Ancora con Cammarata? Basta! NON ha fatto niente di niente a Cagliari per essere menzionato. Riva merita Molto, ma Molto di più che Cammarata...."

Gigi Riva

Ultimo commento: "Su Riva è stato detto e scritto di tutto. Giocatore Immenso ed unico. Ma il suo carisma lo si può riassumere col termine usato da..."
Francescoli

Enzo Francescoli

Ultimo commento: "Classe pura da grande campione, giocate stupende e professionalità indiscussa Uomo dai principi di vecchio stampo Grazie di tutto " PRINCIPE ", era..."
zola

Gianfranco Zola

Ultimo commento: "peccato che perdemo 4-2"
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "Nel '67 avevo nove anni, ma ricordo quando la formazione iniziava con: Colombo, Martiradonna, Tiddia ... ('64)"
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Approfondimenti