Resta in contatto

Approfondimenti

Il ritorno di Ekdal: perché sì e perché no

Ekdal

Le voci relative ad un clamoroso ritorno del centrocampista svedese si fanno sempre più pressanti. Ecco una breve analisi su eventuali pro e i contro di questa manovra.

Il pubblico rossoblù non si è certo dimenticato del vichingo svedese Albin Ekdal.

Arrivato a Cagliari in punta di piedi nell’estate del 2011, ha disputato ben 5 stagioni con la maglia rossoblù diventando assoluto protagonista specie dopo la cessione di Radja Nainggolan alla Roma.

Ben 122 presenze condite da 8 goal e 5 assist. Indimenticabile la tripletta rifilato all’Inter di Mazzarri in una delle rare domeniche felici di Zdenek Zeman sulla panchina rossoblù.

Il suo ritorno potrebbe risultare utile alla causa del Cagliari? Analizziamo brevemente alcuni problemi e contro:

PERCHÉ SÌ. I tifosi del Cagliari non hanno di certo dimenticato la sua grinta, il suo spirito nordico mai domo e la sua grande fisicità. Non solo: quando necessario Albin ha sfoggiato pure una certa qualità nella giocata e di rado l’avversario riusciva a strappargli il pallone dai piedi. Sovente ha ricoperto pure la posizione di play maker e di trequartista, dando prova di grande flessibilità. Dopo la sua cessione all’Amburgo per circa 6 milioni di euro, il prezzo è decisamente calato considerando la retrocessione in seconda serie del club tedesco e, considerati i suoi prossimi 29 anni, potrebbe, condizionale obbligatorio, ancora disputare qualche stagione di livello.

PERCHÉ NO. In tre stagioni di Bundesliga ha disputato solamente 57 partite saltando rispettivamente 14, 11 e 15 partite. Sono stati diversi gli infortuni patiti, sia di tipo traumatico che muscolare. I dubbi sulla sua tenuta atletica sono leciti. Per quanto possa trattarsi dell’unico punto interrogativo, la sua importanza non è da sottovalutare.

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti