Resta in contatto

News

Under 21: solo panchina per Romagna nell’1-1 tra Francia e Italia

Allo stadio Leo Lagrange di Besançon gli azzurrini di Di Biagio impattano con un gran gol di Capone dopo 22” dal suo ingresso. Barella assente per infortunio,

Un’altra Italia, specie nel secondo tempo, in casa della Francia, rispetto a quella battuta 3-2 venerdì scorso in amichevole a Estoril. Nell’1-1 finale Di Biagio ha avuto in parte le risposte che cercava dai suoi col pass garantito per l’Europeo 2019 essendo il paese ospitante assieme a San Marino. Neanche un minuto in campo Romagna. Assente per infortunio invece Barella.

TRANSAPLINI AVANTI. I padroni di casa, dopo una fase di studio, sbloccano la gara al 12’: Bamba crossa al centro per Dembèlé che, posizionato all’altezza del dischetto del calcio di rigore azzurro, conclude a rete di prima intenzione, con un colpo di testa che trafigge Montipò, collocando la sfera l’angolino basso alla sua sinistra. Per vedere la reazione azzurra occorre attendere 32’. Ad effettuare un bolide da 25 metri è Parigini, che però si vede respingere la conclusione dalla parata bassa dell’estremo difensore francese, Bernardoni.

Al 39’ strepitosa parata di Montipò, che salva l’Italia dal sicuro 2-0, deviando a mano aperta la botta di prima intenzione col sinistro di Dembelè, che ci aveva provato anche al 36’. La gara nel finale di tempo è più equilibrata, con Bonazzoli ad un passo dal pareggio con un siluro che grazia il portiere avversario, dopo l’assist di Locatelli a sua volta imbeccato da Murgia.

Al rientro in campo si presenta un’Italia diversa, che al 2’ si propone con Dimarco che, ricevuta palla da Parigini, controlla e calcia a rete un sinistro mezz’altezza a incrociare, neutralizzato però da Bernardoni, distesosi sulla sua sinistra. Al 5’ altra super parata di Montipò su Bamba che calcia un potente destro rasoterra tolto dall’angolino basso alla destra della porta avversaria, quindi deviato in corner dal portiere italiano.

Gara aperta col passare dei minuti, con gli azzurrini vicinissimi al pareggio al 9’, sulla conclusione velenosa battuta da Scamacca, che trova la deviazione in angolo di Bernardoni all’ultimo istante. Portiere che si salva anche al 13’ sul piatto destro fatto partire da Parigini.

PAREGGIA CAPONE. Di Biagio azzecca il cambio proprio tra l’ex Benevento e Capone, con quest’ultimo che fa una gran giocata e realizza il gol del pari 22 secondi dopo il suo ingresso, al 32’, con un destro che non lascia scampo a Bernardoni, infilando la sfera sul secondo palo. A Besançon è 1-1 tra Francia e Italia.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News