cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Tutto facile per l’Inter: 4-0 all’Udinese e friulani nei guai

Alla Dacia Arena prova di forza dei nerazzurri dopo il 2-3 casalingo contro la Juventus e zona Champions ancora possibile. Per la squadra di Tudor un punto nelle ultime tredici gare situazione critica in zona salvezza

Inter show a Udine nel terzo anticipo della trentaseiesima giornata, in una gara archiviata già nel primo tempo. Nella ripresa l’espulsione di Fofana complica le cose per i friulani che restano in piena lotta per evitare la retrocessione a due gare dalla fine.

In questo anticipo dell’ora di pranzo l’undici di Spalletti fa la gara fin da subito, sfiorando il vantaggio (5’ e 7’), prima con Danilo che salva sulla linea di porta  la conclusione di Perisic di testa, che aveva superato Bizzarri, quindi una super parata del portiere dei friulani, che devia in angolo la botta di Cancelo sfiorata da Candreva.

INTER DEVASTANTE ALLA DACIA ARENA. Il gol nerazzurro che sblocca la gara è nell’aria e arriva al 12’ con  Ranocchia che salta altissimo e di testa sigla la rete dell’1-0 sull’angolo battuto da Brozovic. In casa Udinese Danilo è l’eroe. Infatti, dopo il salvataggio sulla line al 5’, si ripete al 18’, quando dice no a Peresic a porta vuota, dopo l’anticipo di Bizzarri su Icardi lanciato a rete.

Gara intensa con l’Inter padrona del campo e ancora vicina al 2-0 al 33’, quando Perisic vede Candreva che solo in area scivola e manda alto con il destro, graziando l’Udinese. Che tre minuti dopo sfiora l’1-1. Decisivo nella circostanza lo strepitoso intervento di Handanovic su Lasagna, innescato da De Pol, favorito anche da l’errore di Ranocchia fuori posizione.

Unica occasione costruita dai friulani nel primo tempo. Infatti l’Inter torna padrona del campo e, dopo aver sfiorato il 2-0 su punizione potente dalla distanza di Brozovic, che Bizzarri respinge in angolo allungandosi, lo trova al 44’ con Rafinha  grazie ad un sinistro sul primo palo, che non lascia scampo a Bizzarri.

Il primo tempo si chiude sul 3-0 per gli ospiti, ancora a segno al 46’, quando Peresic imbecca Icardi il quale (nonostante l’ostruzione di Samir) riesce a superare l’estremo difensore, sul primo palo.

RIPRESA CON L’UDINESE IN DIECI. Si riparte senza sostituzioni da entrambe le parti, ma con una squadra di casa subito propositiva, che al 3’ sfiora la marcatura Lasagna: sinistro sul secondo palo, di pochissimo fuori.  Tuttavia per i ragazzi di Tudor continua il momento no della sfida, oltre che della stagione, visto il punto fatto nelle ultime tredici gare giocate.

Infatti al 3’ brutto intervento di Fofana su Peresic. Inizialmente l’arbitro Mazzoleni fischia solo punizione poi, richiamato dai colleghi del VAR a visionare il monitor, torna in campo e estrae il rosso diretto nei confronti di del numero 6 di casa.

FRIULANI SFIDUCIATI. Gara finita da tempo, con l’Inter che arrotonda il punteggio al 26’ con Borja Valero che, ricevuta la sfera da Perisic, controlla e con un destro sul secondo palo realizza il 4-0. Troppi gli errori per la squadra di Tudor, che appare sfiduciata con ancora due gare da giocare, tutt’altro che difficili contro il già retrocesso Hellas Verona al Bentegodi e ultima fatica in casa contro il Bologna già salvo. Il problema resta soprattutto la tenuta di Maxi Lopez e compagni. Nel finale (42’) gran botta di Karamoh e palla che centra la traversa a Bizzarri battuto, e ritorna in campo.

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Poche ore dopo la vittoria dei rossoneri sulla Fiorentina, i nerazzurri rischiano ma portano via...

Dopo i quattro gol rifilati allo Spezia, i ragazzi di Gattuso ne fanno addirittura cinque...

Grazie ad una doppietta di Dusan Vlahovic, la squadra di Iachini stende i capitolini e...

Dal Network

Altre notizie

Calcio Casteddu