Resta in contatto

Rubriche

Inter-Cagliari: le pagelle rossoblù di Calcio Casteddu

Il Cagliari viene distrutto a San Siro. Inter straripante ma rossoblù non pervenuti. La redazione di Calcio Casteddu valuta così la prestazione degli isolani

Cragno: 6 – È l’unico che salva la faccia in casa Cagliari. Nel primo tempo si rende protagonista di alcuni interventi decisivi e degni di nota

Andreolli: 4,5 – Lento e impacciato.  Lontano parente del giocatore esperto che avrebbe dovuto garantire sicurezza e solidità alla difesa rossoblù

Romagna: 5 – Cambia un po’ tutte le posizioni della difesa senza mai trovare la giusta dimensione. Anche per lui è una partita da dimenticare

Castán: 5 – A parte uno screzio con Karamoh avvenuto nel primo tempo, nulla da segnalare nella serata dell’ex giocatore della Roma visibilmente in difficoltà come il resto della squadra

Ionita: 5 – Bloccato dal cambio modulo di stasera, non riesce a sganciarsi per fornire un contributo alla causa in fase di inserimento senza palla

Padoin: 5 – Parte come esterno di centrocampo per poi spostarsi al centro del rettangolo di gioco. Viene sostituito anzitempo facendo spazio a Lykogiannis. (Lykogiannis: 5,5 – Viene schierato da López qualche metro più avanti di Miangue. Il ticket sinistro del Cagliari, tuttavia, non lascia il segno)

Cossu: 5 – Vuoi per l’età, vuoi per l’impiego fuori ruolo, non può garantire la qualità del regista. Anche oggi è emerso il limite di non avere in rosa un vice-Cigarini (Caligara 73’: 6 – Il centrocampista cresciuto nella Juventus ci mette freschezza e voglia di fare. Spunto di riflessione per i compagni più esperti)

Miangue: 5 – Poteva essere una buona occasione per mettersi in mostra dinnanzi alla sua ex squadra. Il laterale belga, invece, è autore di una prestazione poco convincente

Giannetti: 5 – Nella prima ora di gioco agisce sul versante destro salvo poi spostarsi al centro. La prova non è sufficiente. Dalla sua qualche attenuante come i pochi minuti sulle gambe

Ceter: 5 – Paga lo scotto di San Siro. Perde tutti i duelli aerei. Va bene che Skriniar e Miranda sono due marcantoni ma il giovane colombiano dovrebbe sfruttare meglio tutti i suoi centimetri

Sau: 5 – Sostituito ad inizio ripresa, non riesce ad incidere nel match colui che in passato aveva segnato all’Inter in tre occasioni (Faragò 50’: 5,5 – Ha quasi tutto il secondo tempo per crossare in mezzo ma, nonostante qualche scorribanda, non riesce a mettere palloni utili per Ceter e Giannetti

López: 4 – La bufera sembrava passata. E invece un cambio di modulo poco comprensibile e una assenza totale di motivazioni aparecchiano la tavola ad un’Inter famelica di punti

31 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
31 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da Rubriche