Resta in contatto

News

Champions, grande Juve: fa tre gol al Real ma subisce la beffa finale

Incredibile finale al Bernabeu: rigore per gli spagnoli in pieno recupero segnato da Ronaldo dopo l’espulsione di Buffon. Sfuma la semifinale

Alla Juventus non riesce l’impresa. Avanti 3-0, doppietta di Mandzukic e rete di Matuidi, in pieno recupero l’arbitro concede un rigore per atterramento di Lucas Vazquez da parte di Benatia. Veementi le proteste di Buffon, che viene espulso.

Dal dischetto Ronaldo non grazia Szczesny, insaccando il destro all’incrocio dei pali alla destra del portiere bianconero. Niente supplementari. In semifinale ci va il Real.

LA JUVENTUS SBLOCCA SUBITO. Come la Roma ieri contro il Barcellona, i bianconeri passano in avvio: al 2’ infatti, dall’assist di Kedhira, servito da da Douglas Costa, Manduzkic stacca perfettamente di testa e Navas deve subito raccogliere la sfera dal sacco. Al 7’ chance 2-0 sciupata da Higuain, il quale calcia addosso al portiere costaricano degli spagnoli, il cross basso mandato in mezzo da Douglas Costa, non trattenuto dall’estremo difensore.

Strepitoso intervento difensivo (12’) di Chiellini su Isco che si preparava a impattare, dopo aver ricevuto da Kroos. Sventato il pareggio madridista. Un minuto dopo proprio Isco insacca la respinta di Buffon sul destro di Ronaldo, ma tutto vano perché gol annullato per fuorigioco.

Al quarto d’ora problemi per De Sciglio, che lascia il posto a Lichsteiner. Il Real spinge alla ricerca del pareggio, mentre la Juventus (pur ballerina in difesa) tiene bene il campo. 29’: su punizione di Kroos, concessa per fallo di Manduzkic ammonito su Carvajal, la palla (dal centro area) arriva a  Marcelo, che in diagonale manda fuori di non molto.

34’: splendido intervento di Buffon, che sventa il pericolo ancora su Isco, innescato dal passaggio di Bale. Tre minuti dopo il raddoppio bianconero: Lichsteiner pennella dalla destra sul secondo palo, dove c’è Mandzukic che di testa va altissimo, battendo ancora Navas. Il primo tempo si chiude al 47’ con la traversa del Real sugli sviluppi di una punizione di Kroos che taglia per lo stacco di testa di Varane. Stavolta fortunata la compagine di Allegri.

A inizio ripresa Zidane inserisce Asensio per Bale e soprattutto Lucas Vazquez al posto di un Casemiro non al meglio e in difficoltà, per cercare di raddrizzare la contesa di stasera. Gran girata di Higuain al 14’, respinta di Navas, ma tutto fermo per fuorigioco di Matuidi.

Juventus in gran forma in attacco, il 3-0 arriva al 16’: Douglas Costa crossa dalla sinistra, Navas sbaglia completamente la presa, Matuidi è in agguato e palla in rete a porta vuota. Con lo 0-3 dello Stadium e questo al Bernabeu, le due squadre sono in parità. Con questa situazione si va ai supplementari.

La prima reazione degli spagnoli arriva con una punizione di Asensio (23’ che termina fuori. Brivido in casa bianconera al 29’, quando Ronaldo fa partire il destro che trova una doppia deviazione. Buffon è attento e spazza in angolo. Cosa che ripete al 33’ sul destro velenoso di Isco, involontariamente deviato da Benatia.

LA BEFFA FINALE. Pressa tanto il Real adesso: sugli sviluppi di un angolo, girata di Varane e palla fuori d’un soffio. 41’: colpo di testa di Ronaldo, palla fuori, sull’imbeccata sul secondo palo di Carvajal. Tre i minuti di recupero. Proprio al 93’ rigore per gli spagnoli: Benatia atterra Lucas Vazquez sulla sponda di testa di Ronaldo. Buffon protesta e viene espulso.

Szczesny in porta per cercare di parare il penalty e rimandare i giochi ai supplementari. Dal dischetto al 96’ va Ronaldo che non sbaglia e qualifica il Real Madrid in semifinale. Che beffa per la Juventus.

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Joao Pedro deve restare

Ultimo commento: "IN TURCHIA RESTERÀ FERMO UN MESE PER STIRAMENTO, GRANDE FORTUNA DEL CAGLIARI PER LA SUA FUORIUSCITA."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News