Resta in contatto

News

Champions, una splendida Roma elimina il Barcellona 3-0

All’Olimpico la squadra di Di Francesco mette in atto una clamorosa rimonta ai danni dei catalani che all’andata si imposero 4-1 e approda in semifinale

Chiamatela impresa, chiamatelo miracolo o come vi pare. La Roma elimina il Barcellona e si qualifica tra le quattro grandi della Champions League 2017/2018 al termine di una partita che l’ha vista sempre avere il pallino del gioco. I giallorossi eliminano una delle favorite alla vittoria finale. Una semifinale che mancava dalla stagione ‘83/’84.

LA ROMA PARTE FORTE. I catalani si fanno vedere al 4’: Iniesta serve Sergi Roberto, il quale entra in area e calcia centrale, trovando i guantoni di Alisson. La risposta della squadra giallorossa è splendida, al 6’ Dzeko sblocca il punteggio: a innescarlo De Rossi. Il bosniaco non ci pensa due volte. Dopo lo stop col destro si porta la sfera sul sinistro e supera Ter Stegen.

Al 13’ colpo di testa di Schick, che manda di poco fuori la palla: bella Roma in avvio. Che si ripropone al 26’, quando Piquè salva i suoi in angolo sul mancino di Kolarov. Premono i giallorossi, che al 29’ vanno ad un passo dal 2-0 sulla capocciata di Florenzi sul cross di Fazio per Schick, che in torsione manda fuori di un non nulla. Ter Stegen graziato, si arrabbia con i compagni.

E’ il portiere tedesco a tenere in vita il Barça nel primo tempo, quando alza in angolo il colpo di testa a botta sicura di Dzeko, servito al bacio da Florenzi. Troppo nervoso Fazio, che commette fallo su Suarez e viene ammonito. Da ottima posizione Messi manda fuori una punizione tra una selva di fischi dei 60000 dell’Olimpico. Il primo tempo finisce qui.

DE ROSSI RADDOPPIA SU RIGORE. La Roma continua a spingere anche nella ripresa alla ricerca del raddoppio, che regala ancora maggiori chance. Al 7’ però Fazio rischia non poco quando esce palla al piede e la perde in posizione pericolosa: Juan Jesus rimedia all’errore del compagno e sventa il pericolo.

11’: Strootman ruba palla a centrocampo ed imbecca Schick, che lotta con Umtiti e cade a terra, ma per l’arbitro è tutto regolare. Il 2-0 è nell’aria e arriva un minuto dopo su rigore, concesso per fallo su Piquè su Dzeko. Turpin, dopo essersi consultato con l’arbitro di porta, indica il dischetto, dove De Rossi si presenta e batte col destro a mezz’altezza Ter Stegen.

Subito dopo il gol Fazio è letteralmente graziato da un arbitro (onestamente non all’altezza della situazione) per un fallo su Iniesta. Assedio giallorosso nella fase centrale nel secondo tempo. Al 23’ Strootman lancia Nainggolan, il cui tiro di prima è bloccato a terra dal portiere avversario.

LA CHIUDE MANOLAS NEL TRIPUDIO. Un minuto dopo Florenzi  cerca Fazio sul primo palo: Piquè stacca di testa e libera l’area. Non è finita: De Rossi colpisce di testa all’interno dell’area piccola e vede il suo tiro finire a lato di pochissimo. Merita il terzo la squadra di Di Francesco.

Ter Stegen miracoloso al nel dire no a El Shaarawy in spaccata sul taglio preciso di Florenzi, entrato al 32’ al posto di Nainggolan,  Alla fine il portiere ospite capitola per la terza volta sul gol di Manolas. Il greco perfeziona nel migliore dei modi l’assist di Under, e scarica in rete dopo aver eluso Semedo.

Al 43’ Manolas assolutamente decisivo anche in fase difensiva su Alcacer servito da Messi. Quattro i minuti di recupero e poi si scatena la gioia ultra meritata.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Joao Pedro deve restare

Ultimo commento: "IN TURCHIA RESTERÀ FERMO UN MESE PER STIRAMENTO, GRANDE FORTUNA DEL CAGLIARI PER LA SUA FUORIUSCITA."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News