Resta in contatto

News

Europa League. Atalanta ko 3-2 a Dortmund, Milan corsaro

Trasferte certamente positive per Atalanta e Milan nell’andata dei sedicesimi di Europa League. I nerazzurri di Gasperini hanno perso 3-2 in casa del Borussia Dortmund, giocando comunque una gran partita, mentre il Milan è passato 3-0 in Bulgaria sul Ludogorets, ipotecando gli ottavi. A Dortmund l’undici di Gasperini (che a Reggio Emilia dove gioca le gare interne europee può centrare la qualificazione vincendo anche solo 1-0) va sotto alla mezz’ora: assist dalla destra di Piszczek per Schurrle che, nell’area piccola controlla e con l’esterno destro insacca. Nei primi 11’ della ripresa bergamaschi in gol due volte per la con la doppietta di Ilicic. Al 6’ lo sloveno perfeziona nel migliore dei modi l’assist di Spinazzola. Cinque minuti dopo batte ancora Burki, fiondandosi sulla sfera dopo la respinta del portiere sul sinistro il passaggio di Cristante all’interno dell’area. Al 20’ Dortmund sul 2-2. Fatale la palla persa da Toloi, che peremette la ripartenza di Stoger, il quale innesca Gotze che a sua volta serve Batshuay. Destro insidioso, con Berisha che tocca ma non trattiene e pallone in rete. Purtroppo al 46’ arriva il 3-2 dei tedeschi: respinta   di Toloi, Gotze inventa per il movimento di Batshuay in area di rigore: l’attaccante belga si gira e calcia col destro in diagonale, Berisha non può nulla. Vince il Borussia, ma l’Atalanta esce a testa altissima e lascia apertissima la qualificazione.

Nessun problema per il Milan in Bulgaria. Rossoneri virtualmente agli ottavi dopo il 3-0 in casa dei bulgari. Al 45’ sblocca il punteggio Cutrone, lesto di testa, sul sul tiro-cross di Calhanoglu, a battere Renan. Raddoppio al 17’ della ripresa: Cutrone entra in area di rigore e, al momento di calciare, viene sbilanciato platealmente da da Moti: dal dischetto Rodirguez non sbaglia. Il definitivo 3-0 lo realizza al 47’ Borini, dopo un liscio di Andrè Silva, che con un destro piazzato mette il pallone alle spalle di  Renan.

Alle 21.05 in campo la capolista del campionato Napoli, che al San Paolo attende il Lipsia, e la Lazio impegnata a Bucarest contro la Steaua.

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News