Resta in contatto

News

Mercato, Serie A. Clamoroso: Younes al Napoli solo in estate

Penultimo giorno del mercato di riparazione invernale. Tante le notizie oggi (come era facile prevedere). Su tutte quella clamorosa di Amin Younes che non arriverà in questo calciomercato di gennaio per rinforzare la rosa del Napoli. Il giocatore, scelto dopo il no di Verdi, venerdì scorso si era sottoposto alle visite mediche a Villa Stuart. Si attendeva soltanto il tweet di Aurelio De Laurentiis per ufficializzare il passaggio in azzurro ed invece non è stato così. Alla base del mancato trasferimento immediato (secondo indiscrezioni che arrivano dal Capoluogo partenopeo) ci sarebbero alcune problematiche personali del giocatore, ma probabilmente anche l’Ajax avrebbe chiesto qualcosina in più del previsto per liberare subito il giocatore che arriverà comunque a giugno a parametro zero. Premium Sport parla invece del forte rilancio da parte dello Swansea, che avrebbe offerto 8 milioni di euro contro i 5 che mette sul tavolo De Laurentiis. Dalla Spagna rimbalzano le parole di Sampaoli, ct dell’Argentina. Intervistato da As il tecnico ha svelato che l’interesse del Real Madrid per Icardi è concreto: “So che è vicino al Real Madrid: il Real lo osserva e lui è tentato di andare”. Parole importanti, che riaprono la questione cessione. In realtà Icardi ha una clausola da 110 milioni di euro attivabile solo dall’1 luglio al 15 luglio 2018. Vedremo se prima dell’estate l’Inter adeguerà il contratto alzando ulteriormente la clausola.

Prima del fischio di inizio della semifinale d’andata di Coppa Italia Atalanta-Juventus, Beppe Marotta chiude il mercato della sua squadra. “Colpi? Assolutamente no. Politano? La battuta di De Laurentiis è una battuta ironica e fatta simpaticamente – ha detto ai microfoni Rai – Il giocatore è di proprietà del Sassuolo, io ho detto che una società come quella non è nella posizione di vendere giocatori e questo è il mio punto di vista”. Domani possibile assalto finale al giocatore, che spinge proprio per andare da Sarri. “Dzkeo è della Roma e penso continuerà ad essere un giocatore della Roma“. Antonio Conte mette la parola fine alla trattativa tra i giallorossi e il Chelsea, mentre si appresta ad accogliere Emerson anche se confessa di non conoscerlo particolarmente. “Non ricordo Palmieri perché in Italia ha giocato in Italia solo lo scorso anno quando ha fatto una buona stagione con la Roma – le parole del tecnico dei Blues nella conferenza stampa prima della gara col Bournemouth -. Poi ha avuto un brutto infortunio, si è rotto i legamenti, ora si sta riprendendo. Non so se è pronto per giocare, ma stiamo parlando di un giocatore di un’altra squadra in questo momento”.

Javier Pastore si riavvicina all’Inter. Le trattative frenetiche delle ultime ore sembravano aver trovato uno scoglio insormontabile, con le parole di Ausilio e Sabatini a certificare un pessimismo chiaro. Ora invece la porta si riapre, anche grazie alla possibile cessione di Yuto Nagatomo. Se è vero che l’Inter deve autofinanziarsi, il milione del prestito oneroso del giapponese al Galatasaray potrebbe tornare utile per sbloccare l’arrivo di Pastore dal PSG. Per un Javier Pastore che potrebbe arrivare un Marcelo Brozovic che invece potrebbe lasciare l’Inter. Il centrocampista è nel mirino del Siviglia. Il club spagnolo, allenato da Vincenzo Montella, ha presentato un’offerta per un prestito oneroso di 1 milione con diritto di riscatto fissato a 28 milioni.  La Fiorentina ha annunciato l’ingaggio del centrocampista francese Bryan Dabo, classe 1992. Arriva a titolo definitivo dal Saint-Etienne. Riccardo Orsolini sarà invece un giocatore del Bologna: l’attaccante di proprietà della Juventus e ora in prestito all’Atalanta (che è in pressing sull’Udinese per arrivare a Stipe Perica) approderà nel capoluogo emiliano. L’accordo, che coinvolge i tre club, è stato trovato sulla base di un prestito con diritto di riscatto e controriscatto.

Nehuen Paz è invece un nuovo giocatore del Bologna. Lo ha ufficializzato il club rossoblù. Il centrale argentino arriva dal Newell’s Old Boys e solo domani saprà se sarà subito a disposizione di Donadoni o se dovrà attendere questa estate. Il Bologna ha infatti problemi di lista e per inserire il nuovo acquisto dovrà cedere almeno un giocatore Over 21 in questa finestra di mercato. Se l’operazione non dovesse riuscire, Paz verrebbe ceduto in prestito probabilmente al Montreal Impact. Il quarto portiere Gabriel (un anno fa in prestito sei mesi al Cagliari dopo la rottura tra il club di Tommaso Giulini e Marco Storari) lascia di nuovo il Milan e si trasferisce in Serie B all’Empoli. Giorno di cessioni in casa Hellas Verona. In mattinata arriva il comunicato sul passaggio a titolo definitivo di Bruno Zuculini al River Plate. Contratto fino al 2022. Nel pomeriggio arriva quello sulla cessione (stavolta a titolo temporaneo con diritto di opzione) di Alejandro Gonzalez al Perugia in B.

Per ciò che concerne Giampaolo Pazzini, viene confermato che il Levante ha raggiunto l’accordo con i veneti per l’ingaggio dell’attaccante. Tuttavia l’attaccante avrebbe mostrato ancora qualche perplessità visto che preferirebbe altre destinazioni, nonostante sia chiaro che pur avendo un contratto con scadenza 2020 non rientra più nei piani di Pecchia. Ai titoli di coda l’avventura di Gregory van der Wiel a Cagliari: dopo aver collezionato soltanto 5 gettoni con la maglia dei sardi, ora è in Canada, dove sarebbe in procinto di firmare un contratto con i Toronto FC. Termina così dopo soli sei mesi la sua permanenza in Serie A. Gabriel Paletta ha rescisso il proprio contratto con il Milan. Il ds Massimiliano Mirabelli lo ha voluto attraverso un tweet: “La decisione di rescindere il contratto con Paletta è stata concordata tra le parti. Ci tengo a salutare un grande uomo prima che calciatore. Un esempio di correttezza, professionalità e lealtà sportiva. In bocca al lupo Gabriel, per tutto quello che verrà nella tua carriera”.

Sirene estere per Milan Skriniar? “Non voglio precisare, ma posso confermare che uno dei club nominati (United, Real, Barça e City) ha offerto 60-65 milioni di euro”. Parola di Karol Csonto, agente del difensore dell’Inter, intervistato dal media slovacco sport.aktuality.sk. “Ma non si tratta di un’opzione fattibile, perché sapevamo ieri, come il giorno prima, che Skriniar non sarebbe stato venduto in ogni caso dall’Inter in inverno. In estate? Beh, dobbiamo capire che la situazione sarà del tutto diversa da qui all’estate. Fino ad allora possono cambiare tante cose. C’è anche il mondiale, perciò non è possibile immaginare cosa succederà in estate. La situazione potrebbe cambiare molto”. Marcelo Brozovic in uscita dall’Inter. Per il centrocampista croato, da tempo nel mirino dell’Everton, c’è il forte interesse anche del Siviglia che in questo momento, tramite suoi intermediari, sta trattando l’agente presso la sede del calciomercato milanese. L’ipotesi è quella del prestito con diritto di riscatto fissato a 25 milioni.

Camilo Zuniga lascia l’Europa. Il terzino colombiano era in prestito al Watford dal Napoli, fa ritorno in patria: prestito annuale con la possibilità di prolungamento per altri 12 mesi con l’Atletico Nacional, club colombiano nel quale ha giocato fino al 2008. Zanellato  nuovo rinforzo per Walter Zenga. Era solo una formalità l’ufficializzazione, arrivata nel pomeriggio dal club calabrese: “Il Crotone comunica di aver acquisito dal Milan, in prestito con obbligo di riscatto, il giovane centrocampista Niccolò Zanellato. Dopo sette anni potrebbero essere ai saluti l’Inter e Yuto Nagatomo: il terzino giapponese, dopo una prima parte di stagione da titolare, è uscito dai radar di Spalletti e cerca un maggior minutaggio per non perdere il Mondiale. Il suo futuro immediato non sarà al Betis Siviglia, che lo aveva chiesto ai nerazzurri, ma potrebbe essere al Galatasaray. Il suo agente sarebbe in viaggio verso Istanbul per definire il passaggio ai turchi con la formula del prestito.

Tomas Heurtaux potrebbe tornare in Ligue 1. L’ex difensore dell’Udinese, oggi al Verona, è infatti vicino al Rennes. Incontro tra il ds della Roma Monchi e la dirigenza del Genoa: secondo quanto riporta Calciomercato.it i giallorossi stanno spingendo per lo scambio tra Laxalt e Bruno Peres. Di Francesco gradirebbe l’esterno uruguaiano per coprire il buco lasciato dalla partenza di Palmieri diretto al Chelsea. L’acquisto da parte del Torino di Godfred Donsah potrebbe saltare. Il club granata aveva cercato già questa estate il giovane centrocampista del Bologna e, adesso, il suo arrivo in granata sembrava a un passo. L’accordo, però, come evidenziato dalla Gazzetta dello Sport, è in stallo: resta la forbice tra domanda (9 milioni) e offerta.

Infine le parole di Antonio Cassano (che la scorsa estate ha fatto il diavolo a quattro per vestire la maglia del Cagliari, ricevendo un secco no da Tommaso Giulini, ha parlato ieri notte a Tiki Taka, il programma calcistico del lunedì di Italia 1: “Il futuro? Vorrei un’ultima sfida, vorrei qualcuno che si fidi di me e mi dia un’ultima occasione senza paura delle Cassanate. Ma l’occasione la vorrei scegliere io, se è possibile in Serie A. Non voglio andare in Cina o in Brasile, vorrei restare vicino a casa in Italia. Vorrei un allenatore che si fidi al 100% di me e una società che creda in me, con gran divertimento, io non gioco per i soldi. Bari? Sarei troppo lontano dai miei figli e da mia moglie”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Si vergogni sindaco e amministrazione di cagliari che fanno giocare la squadra ds 17 anni in uno stadio prefabbricato"

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News