Resta in contatto

News

Attaccanti, numeri da incubo

Le punte titolari, in effetti, contro il Pordenone non c’erano. Sau era ancora infortunato, Pavoletti non convocato per riprendere un po’ di fiato e Joao Pedro ha giocato solo metà partita (da mezzala, e pure svogliato). Melchiorri, Farias, Giannetti, Gagliano: alla fine López li ha buttati tutti nella mischia. Senza risultati. E, soprattutto, senza gol.

Ma non è una novità. Come analizza L’Unione Sarda, infatti, gli attaccanti del Cagliari sono stati straordinariamente poco prolifici in questo avvio di stagione: un gol Sau, contro il Crotone, nella prima alla Sardegna Arena; tre Pavoletti (contro Genoa, Benevento e Inter). Joao Pedro tiene a galla la baracca con quattro reti, realizzate nella sua continua transumanza tra centrocampo e attacco. Mentre non si muove dallo zero la casella dei gol segnati per Giannetti, Melchiorri (che tuttavia è rientrato in campo per soli ’65 minuti in Coppa Italia) e Farias (gran gol annullato, forse anche ingiustamente, contro la Lazio).

E non è un caso che, rispetto all’anno scorso nello stesso momento del campionato, i sardi abbiano realizzato ben nove gol in meno. Tredici reti oggi a fronte di ventidue un anno fa, quando Borriello guidava l’attacco rossoblù con cinque reti, seguito da Melchiorri e Sau a tre e Farias a una, con JP fermo ai box.

Mancanza di cattiveria? “Dobbiamo essere più cinici“, ripete spesso López prima e dopo le partite. E contro l’Inter Pavoletti, Joao e Farias ne hanno dato dimostrazione. Dire che l’attacco sia poco prolifico, specie nelle seconde linee, è un eufemismo se si pensa che Farias non segna dal 14 maggio scorso, doppietta all’Empoli, mentre Giannetti è rimasto fermo al 14 maggio ma del 2016, contro la Salernitana in B (escluso il gol durante la parentesi in prestito allo Spezia nella scorsa stagione).

E chissà che uno dei reparti che maggiormente verrà puntellato nel mercato di gennaio non sia proprio quello offensivo.

 

24 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
24 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da News