Resta in contatto

News

Ventura: “Non so se mi dimetto. Chiedo scusa agli italiani”

È arrivato tardi in conferenza stampa ieri sera, Giampiero Ventura. È rimasto negli spogliatoi per salutare uno a uno i suoi ragazzi, prima di immolarsi alla San Sebastiano, bersaglio delle ovvie frecciate dei giornalisti. Probabilmente finirà qui la sua avventura con la Nazionale, a meno di clamorosi dietrofront (l’esitazione sembra solo legata a questioni economiche e contrattuali). E in effetti è certo che qualche colpa del fallimento la ha. Chissà se finirà anche la sua carriera, che verrà ingloriosamente ricordata per la notte di ieri sera a San Siro.

Ecco le dichiarazioni del Commissario Tecnico della Nazionale.

Delle decisioni prima ne parlo e poi lo comunico, qualsiasi essa sia. Non mi sono ancora dimesso, prima parlo con il presidente. L’allenatore, quando ottiene un risultato, meritato o immeritato che sia, conta relativamente. Quando non lo fa la colpa invece è proprio dell’allenatore. Dal punto di vista sportivo è un risultato pesantissimo. Ma sono nel calcio da tanti anni e lo so accettare“.

La partita di oggi ha confermato la voglia dei ragazzi. Sono orgoglioso di aver fatto parte del gruppo azzurro. Lo stadio è stato eccezionale. Dispiace per chi ha abbandonato: Buffon, De Rossi, Barzagli; doveva essere il loro mondiale, oltre che il mio e degli altri ragazzi ovviamente. La mia colpa maggiore? Aver perso lo spareggio“.

Chiedo scusa agli italiani. Scusa per il risultato, non per l’impegno o la volontà“.

34 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
34 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Secondo me Giulini pensa a Canzi......Puntualizzo, Giulini, non il sottoscritto....."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News