Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Palmas (radio speaker): “Almeno un pari a Udine”

In vista di Udinese-Cagliari, che vedrà impegnati i rossoblù alla ripresa del campionato dopo la sosta, la redazione di CalcioCasteddu.it ha chiesto un parere allo speaker radiofonico Nicola Palmas: ogni settimana, all’interno di Diretta Club su Radio Club Network, analizza il momento della squadra con la partecipazione degli addetti ai lavori.

CalcioCasteddu: “Nicola, qual è il tuo punto di vista sulla situazione del Cagliari, anche alla luce dell’avvicendamento tra Rastelli e López?
Nicola Palmas: “Differenze rilevanti non ne vedo. Se non un maggiore impegno, più grinta e convinzione a livello di squadra. Sul piano tecnico noto poche differenze: i giocatori a disposizione sono quelli, in fin dei conti. Anche con López non si è visto finora un vero e proprio gioco, nonostante il cambio di modulo. Le vittorie in extremis con Benevento e Verona, pur complicate, rappresentano un toccasana per il Cagliari. Ma attendiamo però continuità di risultati anche fuori casa. A Udine speriamo di portare via almeno un punto: se perdessimo, sarebbe come tornare indietro soprattutto dal punto di vista psicologico”.

CC: “Parliamo di uno degli aspetti più problematici, che il Cagliari si trascina dalla scorsa stagione: la fragilità difensiva. Come reputi la retroguardia rossoblù?“.
NP: “Il Cagliari non dispone di grandi interpreti nel reparto, in particolare al centro. Andreolli non mi convince, Pisacane è un adattato e dotato di caratteristiche fisiche che lo limitano un pochino, anche se il suo impegno va riconosciuto. Ceppitelli è purtroppo soggetto a delle defaillance. Però abbiamo trovato il giovane Romagna: mi piace molto, è capace di impostare e uscire dall’area. Ha senza dubbio ottimi margini di miglioramento, López fa bene a puntare su di lui. Sulle fasce Capuano è un adattato, van der Wiel non ne parliamo. In generale è stato sottovalutato il problema quest’estate, in fase di costruzione della squadra. Voto insufficiente, darei un 5”.

CC: “Secondo te, la rinuncia a João Pedro con il cambio di modulo potrebbe rivelarsi controproducente?“.
NP: “Il mio giudizio sulla sua avventura a Cagliari racconta di un buon giocatore, non un fuoriclasse e piuttosto incostante. Nelle giornate di vena può risolvere le partite. Ma si rende spesso protagonista di prestazioni in cui non c’è… e la squadra gioca in dieci. Non ha mezze misure: presente o assente. Negli ultimi tempi López lo ha pure lasciato fuori. Personalmente non lo ritengo un elemento indispensabile”.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Esclusive