Resta in contatto

News

Faragò, tutto fascia e… carta

Paolo Faragò è una delle note liete di questo ultimo scorcio di campionato del Cagliari. Centrocampista arrivato dal Novara nel gennaio scorso, ha faticato non poco a dimostrare il suo valore in Sardegna. Ora si gode però il momento positivo, come sottolinea la Gazzetta dello Sport.

Giunto nell’ultimo mercato invernale e praticamente subito fermato per settimane da un infortunio, ha faticato tantissimo a rendersi utile nel finale della scorsa stagione, in cui Rastelli lo utilizzava prevalentemente a gara in corso. La sua metamorfosi calcistica, forse più squisitamente tattica, è iniziata con l’arretramento a laterale destro nella difesa a 4 voluta dall’ex Mister. I compagni hanno iniziato allora a chiamarlo Maicon, icona brasiliana del ruolo qualche anno fa. Miglioramenti, ma a singhiozzo: nel 3-5-2 del nuovo allenatore López ha invece trovato modo di esprimere corsa e cross (per la felicità di Pavoletti in primis), timbrando oltretutto contro il Verona il secondo gol in campionato. Un ragazzo che ha come mito Cristiano Ronaldo, a cui piace fare incetta di libri e giornali.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Altro da News