Resta in contatto

Approfondimenti

Riva il primo, Astori l’ultimo: ora tocca a Barella in azzurro

Da Riva a Barella, oltre cinquant’anni dopo. Il primo rossoblù a vestire la maglia della Nazionale è stato Rombo di tuono, l’idolo del Cagliari degli anni ’70 e attuale capocannoniere della Nazionale con 35 gol in 42 partite.

Poi una lunga lista: Franco Rizzo, Pierluigi Cera, Bobo Boninsegna, Bobo Gori, Comunardo Niccolai, Ricky Albertosi, Angelo Domenghini, il campione del mondo Franco Selvaggi e i più attuali Mauro Esposito, Antonio Langella (esordiente proprio al Sant’Elia contro la Russia), Davide Biondini, Federico Marchetti e Davide Astori (l’ultimo a segnare in azzurro da giocatore del Cagliari). Più i sardi Andrea Cossu e Marco Sau. Ora è il turno di Nicolò Barella, diciassettesimo rossoblù a giocare in Nazionale. E stasera contro la Macedonia, visti i forfait a centrocampo, l’occasione è ghiotta.

Ma se dovesse scendere in campo, anche dalla panchina, Barella sarebbe anche il settimo sardo, e il secondo cagliaritano, a vestire la maglia della nazionale. Prima solo Antonello Cuccureddu (con la Juve), Gianfranco Matteoli (Inter), Gianfranco Zola (Napoli, Parma e Chelsea), quest’ultimo partecipante anche a Mondiale Usa ’94 e Europeo ’96, e primo e finora ultimo sardo a timbrare il cartellino in Nazionale (doppietta contro l’Estonia nel 1995). Poi ci sono: Andrea Cossu, primo sardo di Cagliari e del Cagliari a vestire la maglia azzurra, con una partecipazione solo sfiorata ai mondiali del 2010 in Sudafrica; Salvatore Sirigu, 17 presenze tra il 2010 e il 2016 da portiere del Paris Saint Germain, fra cui una ai mondiali di Brasile 2014, nella vittoria per 2-1 contro l’Inghilterra; Marco Sau, con il bomber di Tonara che nel 2013, convocato da Prandelli, ha giocato una partita contro il Lussemburgo.

Nicolò Barella la maglia azzurra l’ha sempre sognata. Oggi, per il giovane calcisticamente nato nella società “Gigi Riva”, per l’appunto, il desiderio di succedere a questi grandi nomi della storia rossoblù e della Sardegna, può divenire finalmente realtà.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti