Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Zazzaroni: “Rastelli una garanzia. Sardegna Arena? Cellino fu apripista”

Bolognese doc, ma con un angolo di Cagliari nel cuore: Ivan Zazzaroni da sempre è fortemente legato ai colori rossoblù (anche quelli sardi), tanto da farsi paladino dei tifosi all’epoca dello stadio Is Arenas e dell’esilio a Trieste.

Il giornalista sportivo del gruppo Corriere dello Sport e opinionista Rai e Radio Deejay ha raccontato in esclusiva alla redazione di CalcioCasteddu.it cosa ne pensa del momento difficile della squadra, ma anche della Sardegna e del talento rossoblù che tanto apprezza: Nicolò Barella.

Il Cagliari nelle prime sei partite ha avuto un andamento molto altalenante: due sconfitte, due vittorie e poi due nuove debacle in casa, contro le dirette concorrenti Sassuolo e Chievo. Tanto che ora già si parla di crisi e di esonero. Secondo lei come si spiega questo momento di difficoltà? Quali sono le cause e quali le possibili soluzioni a questa “crisi”?

Sei punti nelle prime sei partite e ha già affrontato Juve e Milan – a San Siro non meritava di perdere. Questo Cagliari vale forse un paio di punti in più, ma cambierebbero poco. Rastelli è un tecnico di garanzia, un aziendalista, e sa lavorare. Quale può essere l’obiettivo del Cagliari? Per me un posto tra le prime dieci e qualche bella soddisfazione in casa per la sua gente. Attendo il rientro di Pavoletti e mi godo Joao Pedro, Sau e Barella“.

Ecco, a proposito. Nell’inizio complicato della stagione c’è un talento che sta sbocciando: Barella sta garantendo ottime prestazioni con continuità, e ora ha trovato anche il primo gol in Serie A. Lei poche settimane fa ne ha pronosticato l’esordio in Nazionale entro due anni e pochi giorni prima anche il CT Ventura lo aveva definito il futuro dell’Italia. Qualcuno lo paragona pure a Nainggolan… Si tratta di un futuro campione?

Non so se sarà un campione, so però che ha tutto per diventare un titolare della Nazionale. Ora deve gestire la fase dei complimenti: ma è sardo, mi fido“.

Da sempre Zazzaroni è molto interessato alla questione stadio a Cagliari, seguita sin dal 2012, all’epoca di Cellino e Is Arenas. Ora la strada sembra spianata: c’è la Sardegna Arena e c’è il progetto per il nuovo stadio al posto del vecchio Sant’Elia. Ha già visto la Sardegna Arena?

L’ho vista solo in foto. È uno stadio provvisorio, l’obiettivo di Giulini deve essere e sarà una casa definitiva. Temo le lentezze del Paese. Cellino fece da apripista, purtroppo spinse troppo. E pestò un sacco di piedi. Alla Cellino“.

 

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Joao Pedro deve restare

Ultimo commento: "IN TURCHIA RESTERÀ FERMO UN MESE PER STIRAMENTO, GRANDE FORTUNA DEL CAGLIARI PER LA SUA FUORIUSCITA."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Esclusive