Resta in contatto

News

Il preparatore Tibaudi: “Lavoriamo ogni giorno per giocatori e mister”

Cortesia Cagliari Calcio

Agostino Tibaudi, classe 1965, un passato in Italia tra Milan, Torino, Sampdoria e Parma. Qualche avventura all’estero, Chelsea e Russia (al Krilya Sovetov). E uno stretto rapporto professionale, unito a una grande amicizia, con Antonio Cassano.

È lui il coordinatore dei preparatori, uno dei direttori dello staff tecnico messo a disposizione dalla società a mister Rastelli per la prossima stagione. Tibaudi, ai microfoni dell’ufficio stampa rossoblù, fissa gli obbiettivi per questa stagione: “Le aspettative della società sono alte e chiaramente il nostro impegno lo è altrettanto. I risultati dipenderanno da una serie di fattori che speriamo di gestire al meglio, in modo da raggiungere gli obbiettivi che la società si è posta strutturando in questo modo lo staff tecnico“.

Poi la presentazione del sistema di lavoro: “Il mio metodo? Non esiste, è il nostro metodo. Tutto viene condiviso tra tutti i collaboratori, in modo da far prendere al mister le decisioni più appropriate. Nel nostro metodo appunto convivono tanti pensieri, filosofie e principi diversi che dobbiamo integrare e sintetizzare al meglio nel proporli ogni giorno alla squadra. Questo è il nostro obbiettivo quotidiano. Lavorare non per noi, ma per i giocatori“.

Sui nuovi strumenti tecnologici usati dallo staff: “Possiamo misurare tutto ciò che succede sul campo. Poi dai numeri dobbiamo trarre le informazioni utili e scartare quelle superflue, per prendere le decisioni giuste in allenamento e in partita“.

Sull’utilizzo della palla e la suddivisione del lavoro tecnico, tattico e atletico: “Il pallone è sempre la parte predominante nell’allenamento naturalmente. E anche quando non c’è la palla tutto viene fatto in funzione delle situazioni in cui è presente“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "No il mercato chiude a fine agosto...😁"

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Il tridente con luvumbu a destra lapadula al centro e desogus o contini a sinistra ..... contini è un ragazzo che ha corsa e molto generoso ci..."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "I rigori li sbaglia chi li tira. Di sicuro non li tira un cacasotto che ha trascorso il suo tempo in campo nascosto dietro l'avversario, sbagliando un..."

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News