Resta in contatto

Rubriche

Amarcord – Il piccolo Davin stende il Palermo

Ventottesima giornata del campionato di Serie C1, e la sfida di cartello è Cagliari-Palermo. Entrambe le formazioni sono divise da pochi punti e si contendono il primato, nonché la promozione in Serie B.

Claudio Ranieri sente tantissimo questo incontro, ma confida comunque sui suoi ragazzi che fino a quel momento hanno giocato un campionato straordinario. La coppia d’attacco formata da Coppola e Piovani è pronta a dar battaglia ai siciliani.

Dopo due minuti è proprio il piccolo centravanti che ha l’occasione giusta, ma la sua conclusione si stampa sulla traversa facendo gridare al goal i circa trenta mila presenti al Sant’Elia. Il Palermo non sta a guardare e con il futuro interista Manicone impegna severamente Ielpo.

Nell’intervallo il tecnico romano striglia i suoi che nella ripresa mettono alle corde il Palermo, trovando il giusto premio a circa quindici minuti dalla fine: Coppola batte una punizione dal limite e la sfera, fermata da un difensore siciliano, arriva sui piedi di Daniele Davin che di sinistro infila il portiere Taglialatela.

Lo stadio cagliaritano esplode come non mai ed al fischio finale grande festa per la rinascita della squadra rossoblù che si appresta a rientrare nel calcio che conta dopo i precedenti anni bui.

Davin, l’eroe di quella domenica, di professione faceva il terzino sinistro. Sempre umile e generoso, di rado saliva alla ribalta della cronaca, ma quel giorno, forse il più importante, fu il cosiddetto “uomo della provvidenza”, che non è mai quello che ti aspetti.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Scarso come pochi, peggio addirittura di Del Grosso (quello che mago Giampaolo preferiva ad Agostini)

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

E chi se lo scorda….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Si….i bravi giocatori non si scordano mai….in particolare negli anni meravigliosi in cui c’era Ranieri…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Si

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Ielpo.. festa.. davin.. de paola.. valentini.. giovannelli.. capioli.. pulga.. piovani.. bernardini.. copola…. mi hanno fatto innamorare del cagliari e della curva. Mitici

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Si certo che l ho ricordo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

E come no. Si che me lo ricordo. Mi pare giocava insieme ad un certo giancamilli.

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche