Resta in contatto

Approfondimenti

Il calcio è anche questo: Isla risolve il contratto, Borriello rinnova

Il calcio presenta mille storie ogni giorno, o quasi. C’è chi giura amore per il Cagliari, come Alessandro Matri dopo la doppietta al Palermo, salvo poi l’ultimo giorno del mercato invernale 2011, firmare per la Juventus. O Bruno Alves che confida a un tifoso di restare, ma rescindere una settimana dopo per accasarsi all’ambizioso Rangers Glasgow, che esce di scena nel primo turno dei preliminari di Europa League, contro una modesta squadra lussemburghese.

O ancora Mauricio Isla. Due settimane fa tutti i tifosi rossoblù a tifare per lui e per il suo Cile nella finale della Confederations Cup, persa con la Germania, nonostante un dominio per 85’. Il difensore era atteso nel ritiro di Aritzo, per la seconda parte della preparazione estiva. Invece non ci sarà.

La Juventus è venuta meno alla partecipazione del suo ingaggio e il giocatore (che non vuole scendere il 1.2 di ingaggio annuo) ha cercato altre squadre, trovando accoglienza nei turchi del Fenerbahçe. Tra stasera e domani arriverà la risoluzione del contratto con il Cagliari.

Decisione che va rispettata certamente. Ma ognuno ha il suo modo di pensare. Ed infatti il pensiero di Marco Borriello è stato l’opposto. La sua voglia di restare a giocare nel Cagliari ha certamente prevalso. Non avrebbe avuto problemi l’attaccante campano a trovare ingaggi maggiori in un’altra squadra, sia in Italia che all’estero. Ed invece ha accettato di legarsi al Cagliari fino a fine carriera, facendo contenti presidente in primis, e tifosi.

Borriello in dodici mesi ha legato con il club (nessuno escluso) con i tifosi e, cosa comunque altamente importante, anche con la città. Il che, per uno come lui abituato a Milano e Ibizia, non è certo poco: anzi, il Poetto ha fatto la sua buona parte per la sua permanenza.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "Troppo buono nel giudizio. Direi che è uno scarsone...Va bn per una squadra da interregionale...forse...."

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Serve un portoere all'altezza delle ambizioni e della storia rossoblu. Poi dobjiamo prendere assolutamente Barreca."

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Chi sceglie 'è' Liverani. Questo nostro è un gioco."

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "GIULINI DAI UNA SPERANZA ALLA SQUADRA ED AI TIFOSI, LASCIA LA PROPRIETA'"

(SONDAGGIO) Lapadula la spalla giusta per Pavoletti?

Ultimo commento: "Se avevi Caceres e Godin non saresti retrocesso."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti