Resta in contatto

Rubriche

Amarcord rossoblù: i campioni (e i presunti tali) di Paco Casal

Una volta per il calciomercato del Cagliari si aspettava sempre lui. Quelle sorprese dell’ultim’ora e le speranze, a volte mal riposte, di portare a casa il grande campione. Francisco “Paco” Casal era il vero punto di riferimento per ciò che concerneva le trattative di giocatori sudamericani, in particolare di quelli uruguaiani. L’ex presidente del Cagliari, Massimo Cellino, con lui e col suo entourage aveva instaurato un ottimo rapporto: tanti gli affari conclusi, qualcuno rispedito al mittente, qualche altro rimasto invece per sempre nei cuori dei tifosi rossoblù.

Il rapporto tra Casal e il Cagliari, però, iniziò poco prima dell’era Cellino: dopo tanti anni trascorsi nei bassifondi della B e della C1, la famiglia Orrù si affidò a lui per attutire l’impatto con la massima serie. Arrivarono tre giocatori, entrati di diritto nella storia rossoblù: Pepe Herrera, Daniel Fonseca ma soprattutto Enzo Francescoli misero piede a Cagliari non sapendo ancora quale segno indelebile avrebbero lasciato in Sardegna. Basti pensare che ancora oggi Francescoli è considerato il miglior giocatore mai visto in rossoblù, ovviamente dopo l’inarrivabile Gigi Riva.

Il rapporto tra l’agente uruguaiano e la società, come detto, proseguì con Cellino: importante anche l’arrivo di un grande giocatore come Fabian O’Neill, purtroppo non supportato da una buona dose di forza di volontà. Ancora: l’arrivo di un allenatore come Oscar Washington Tabarez, un gentiluomo e maestro di calcio come pochi.

Non solo bei ricordi, però. Paco Casal portò a Cagliari anche personaggi che non molti ricordano. Meteore che non sono state in grado di confermare quanto di buono si era detto su di loro. Basti pensare a gente come Luis Alberto Romero o Marcelo Tejera: quest’ultimo, in particolare, nella stagione 1992/1993 collezionò appena 5 presenze, passate del tutto inosservate. Inevitabilmente, a fine stagione, fu rispedito in Sudamerica.

Casal e il Cagliari: tanti gli arrivi, tante le emozioni regalate ai tifosi rossoblù, ma anche molti sogni infranti. Una collaborazione che, nel bene e nel male, ha comunque lasciato un segno nella storia della società.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "sono anni che lo dico, uno capace a prendere morti e strapagarli, e svendere giovani ....vai in pensioneeeee!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "QUI VA TUTTO MALE.....BENEDIRE PURE I TIFOSI....."

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "Brunori mi sarebbe piaciuto ma come al solito giocatori buoni rifiutano il cagliari,facciamo affari sbagliati,prendiamo giocatori oltre i trenta senza..."

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "E migliorato molto con i piedi...sa far salire la squadra..meglio cerri con lapadula..affianco"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Rubriche