Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Cagliari, chi gioca con la difesa a tre?

Sarà un Cagliari camaleontico. Non è escluso che qualche partita possiamo giocarla anche con la difesa a tre. Ma a noi tecnici non interessano i numeri, bensì l’interpretazione della gara. Il calcio è dinamico“. Parola di Massimo Rastelli.

Il tecnico di Torre del Greco crede in queste parole e sta preparando la nuova stagione estremizzando i principi di gioco su cui ha basato il proprio lavoro nei primi due campionati sull’isola. Il Cagliari 2016/2017 potrebbe essere davvero senza un modulo, variando a partita in corsa o anche dal primo minuto, a seconda delle assenze e degli interpreti a disposizione.

4-3-1-2? 4-2-3-1? 4-3-2-1? Probabilmente il modulo predefinito sarà il primo. Ma se invece, come ha confermato il mister in conferenza stampa, quando necessario si facesse ricorso anche alla difesa a tre?

Ecco che allora bisogna iniziare a ipotizzare una formazione sperimentale, con tanti protagonisti in campo ma anche tanti altri sacrificati, in primis uno tra Farias e Joao Pedro, se non entrambi. Giusto per fare un esempio…

Cragno; Pisacane, Andreolli, Capuano (Ceppitelli); Isla (Padoin), Barella, Cigarini, Ionita, Miangue; Sau, Borriello.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti