Resta in contatto

Rubriche

Amarcord rossoblù: Dely Valdés, “Panagol”

Una prima punta dal fisico statuario, muscoli guizzanti e movimenti felpati. Senza dimenticare il fondamentale senso del gol, ovviamente: chi ha vissuto il Cagliari della prima metà degli anni Novanta non può che rispolverarlo dal baule dei ricordi…signore e signori, Julio César Dely Valdés, il bomber venuto dall’America centrale.

Nato a Colón (Panama) il 12 marzo 1967, è gemello di Jorge e fratello di Armando, destinati a carriere di minore prestigio rispetto a Julio. Debutta a 20 anni con l’Atlético, club della sua città natale, cominciando a disseminare il suo cammino con tanti gol. L’esperienza argentina di “Panagol” con l’Argentinos Juniors va male, rischia di sparire in una squadretta di dilettanti che si chiama Deportivo Paraguayo. Ma la buona sorte non gli volta le spalle e gli regala una seconda vera chance nel Nacional Montevideo: con il sodalizio uruguaiano gira tutto bene, Julio esplode come bomber e vince il campionato nel 1992. Sia quell’anno che nella stagione prima si laurea capocannoniere, rispettivamente con 16 e 13 reti. L’Europa si accorge di lui.

Nelle vicende del Cagliari, squadra italiana che si è appena classificata al sesto posto in Serie A e ha guadagnato un posto in Coppa Uefa, è ancora protagonista il noto procuratore Paco Casal, “padrino” sportivo di tutti i giocatori che dall’Uruguay (e non solo) volano verso il Vecchio Continente. Dely Valdés si veste di rossoblù – con il club che sborsa due miliardi e mezzo di lire – e fa la sua parte, infiammando il Sant’Elia con le sue movenze felpate decisive. Pazienza se la sua mobilità in fondo non è granché: tiene in apprensione le difese a sufficienza. In due campionati infila 21 palloni in rete e strappa un vantaggioso contratto con il Paris Saint-Germain. In Francia vince la Coppa delle Coppe 1996 e una Supercoppa nazionale, poi si trasferisce nella Liga spagnola con Oviedo e Malaga segnando ancora un bel po’ di gol.

Dieci anni dopo l’addio ritorna al Nacional Montevideo che l’aveva lanciato e chiude la carriera in patria nell’Arabe Unido. Inutile rimarcare la sua importanza nella Nazionale di Panama, dove totalizza 44 presenze e 18 reti senza mai raggiungere la qualificazione a un Mondiale. Nel 2006 intraprende la parabola come tecnico nelle rappresentative giovanili panamensi, guidando Under 17 e Under 20. Torna al Malaga come vice di Tapia e Muñiz, prima di essere nominato C.T. della Nazionale maggiore di Panama: il gemello Jorge gli fa da assistente. Le ultime esperienze lo vedono in patria nell’Arabe Unido e all’Aguila, squadra di El Salvador. Il suo nome è stato accostato per l’ultima volta nei giorni scorsi all’Oviedo, ex suo club che milita nella seconda divisione spagnola.

45 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
45 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

11 settembre ’94 pareggio al 34′ il vantaggio rossonero di Gullit al 12′.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Il pareggio a Trabzon…al 90simo…in uefa…e il gol sempre in uefa alla Juventus nei quarti…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Possiamo dirlo che l’anno doveva essere nostra la coppa?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Sì possiamo dirlo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Alla Juve ?
Segnò Herrera all’andata 1a0

Firicano e oliveira ritorno 2a1

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

No Paolo…segnò Valdes…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Al ritorno annullato un gol a Valdes regolarisdimo…!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Davvero? Io mi ricordo anche di un gol di Herrera a questi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Sì quello di Valdés fu annullato per fuorigioco inesistente

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

No Harrera no giocava più nel Cagliari quando disputamo la UEFA

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Ma alla Juve segno’ ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Herrera non ha mai segnato alla Juve…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Segnò Dely il gol.destro secco dal centro dell’area all’angolino basso alla destra di Peruzzi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Boh lo confondo con un altro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Eh…mi sa Paolo.. ? capita…con tutti i calciatori che sono passati.. .comunque del gol di Valdes in Cagliari Juventus 1-0 confermo…ero in curva Nord.. .Valdes segnò in curva Sud.. .stadio strapieno.. .un esplosione.. .!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Sì però Herrera ha fatto 1990/1995 dunque c’era ancora l’anno uefa … allora si che èrano tempi stadio sempre pieno

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Sei sicuro?…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Non ricordo…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Lo letto su Wikipedia era arrivato l’anno del mondiale italiano assieme a Fonseca e il principe

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

comment image

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

C’è infatti Herrera

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Si che fosse arrivato nel 90 lo ricordo bene…Orrù lo prese insieme a Francescoli e Fonseca…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Francamente in uefa non ricordo Harrera in campo…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Infatti gli altri 2 furono venduti prima

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Sì sì ho confuso per il gol ma che c’era mi ricordavo benissimo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Allegri si…e segnò alla DINAMO BUCAREST…se ricordo bene… o al Malines…bo…sono passati troppi anni…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Sì dinamo al ritorno in contropiede 2a0

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Si…ok…ma non lo ricordo in nessuna partita disputata in uefa..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Allegri segnò al Malines

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Herrera fece l assist a Valdes contro la Juve

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Ecco.. .dicevo che ricordavo male…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Sono passati troppi anni.. .Non si può ricordare tutto…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

eh comunque herrera c’e in ogni caso nel gol contro la juve , ok per allegri son passati cavolo 24 anni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Vi aiutiamo noi:
D Bucarest – CA 3-2 (Pusceddu e Valdes)
Ritorno 2-0 (Matteoli – rig. E Oliveira )

Trabzon – CA 1-1 (Valdes)
Ritorno 0-0

Malines -CA 1-3 (Matteoli Oliveira Pusceddu)
Ritorno 2-0 (firicano e allegri)

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

CA- Juventus 1-0 (valdes)
Ritorno 1-2 (firicano e oliveira)

CA – inter 3-2 (oliveira Criniti e pancaro)
Ritorno 3-0

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Perfetto…!!! Che bei ricordi.. .il ritorno con il Trabzon al Sant’Elia pioveva a dirotto..!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Nel ritorno a Milano contro l’Inter non abbiamo giocato…e questo per me rimarrà sempre un mistero…l’inter di quell’anno non era una squadra irresistibile…anche se poi vinse la uefa contro una squadretta alla nostra portata…Salisburgo???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Dopo aver eliminato la Juventus persino i bookmaker inglesi scommisero sulla vittoria della coppa da parte del Cagliari

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

che rabbia grrrrrrrr

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

io personalmente non cambio idea , partita diciamo di favore per inter che doveva salvare la stagione

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

cagliari-reggiana tripletta con il terzo goal un capolavoro!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Coi complimenti dell’arbitro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Nicchi di Arezzo!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Il gol alla Juventus in Coppa UEFA

Commento da Facebook
Commento da Facebook
3 anni fa

Un mito.

I Miti rossoblu

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

Advertisement
Advertisement

Carmine Longo

Ultimo commento: "Fu un grande Ds. Onore a Carmine Longo."

Josè Oscar Herrera

Ultimo commento: "Un altro gol memorabile fu quello segnato al Parma ai tempi di Ranieri, nel 1991, una bomba dal limite dell'area al 95' che diede ai rossoblù una..."

Massimiliano Cappioli

Ultimo commento: "Le sue parabole di collo pieno hanno contribuìto alla scalata per il ritorno in serie A, facendo esplodere noi tutti tifosi e il glorioso stadio..."
Tiddia

Mario Tiddia

Ultimo commento: "era un commento all 'altro articolo sul Carbonia di Caddeo"

Mario Brugnera

Ultimo commento: "Ricordo quel grande Cagliari seppur 12enne...È stato la colonna sonora della mia crescita e della mia vita. Ancora oggi ripenso alla immensa fortuna..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche