cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

1990. Il futuro bomber Roberto Muzzi valutato 2 miliardi di lire

La Roma ha sempre prodotto tanti giovani talenti, che hanno calcato con successo i campi della Serie A. Roberto Muzzi, futuro rossoblù, rappresenta un esempio in tal senso

1990. Nell’estate 1990, la Roma Primavera è sotto i riflettori per lo Scudetto appena conquistato grazie a una nidiata di giovani molto interessanti. Sotto la guida dell’ex azzurro Luciano Spinosi, i giallorossi si sono messi in mostra catturando lo sguardo di numerosi club. Il predestinato per eccellenza di quel gruppo, secondo le cronache dell’epoca, è un attaccante che avrebbe poi vissuto a Cagliari momenti esaltanti: Roberto Muzzi.

RESISTENZA. La società capitolina riceve tra le altre, rimandandole al mittente, due sostanziose offerte. La Casertana, destinata poi a vincere il campionato di C guadagnando la cadetteria, offre 500 milioni di lire per il suo cartellino. La Roma respinge la proposta e non traballa nemmeno quando l’Atalanta si fa avanti per rilevare metà del suo cartellino per un miliardo. Il ragazzo sarebbe stato invece trattenuto dai giallorossi, con cui aveva già debuttato in A a febbraio, fino al novembre di 3 anni dopo. Poi il quinquennio a Cagliari lo avrebbe consacrato, tra il 1994 e il 1999, tra i migliori attaccanti italiani.

Il Corriere della Sera, 15 giugno 1990
Subscribe
Notificami
guest

12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Un'impresa sportiva, ma non solo: lo Scudetto rossoblù proposto ai lettori dal punto di vista...
Dopo il vantaggio nerazzurro a inizio gara firmato da Joao Mario, nella ripresa arrivarono prima...
Recuperiamo, da un 10 aprile del passato, la prodezza isolata di Han Kwang-Song con la...

Dal Network

Lavoro parziale con la squadra per Milik. Solo personalizzato per Szczesny ...
Un altro indizio con Adriano Galliani protagonista, il futuro del Club si sta delineando sempre...

Altre notizie

Calcio Casteddu