cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Serie B, il punto: per il Cagliari un andamento lento tra play-off e play-out

Il quinto pareggio di fila, se da una parte tiene la squadra di Liverani imbattuta, dall’altra certifica il ritardo nella possibilità di avere una classifica decisamente migliore

Col Parma sabato è arrivato il quinto pareggio di fila per il Cagliari. Il classico bicchiere è mezzo vuoto, perché non si vince da oltre un mese (15 ottobre 2-1 al Brescia) e perché il rammarico di punti gettati alle ortiche è tanto. Ma è anche un bicchiere mezzo pieno perché i rossoblù, complici i risultati delle altre antagoniste, stanno accorciando la distanza dalla zona play-off, terzo posto compreso. Col pareggio di Frosinone e quello col Parma, Nandez e compagni hanno guadagnato due punti su Genoa e Ternana, uno sui ducali, mente a fare bottino pieno con 6 punti su 6, è stato solo il Modena.

TROPPE DISTRAZIONI, MA LIVERANI NON RISCHIA. Certamente, non si può tacere sul fatto che,  i fischi (in particolare dopo l’ultima partita) siano la dimostrazione che il tifoso non gradisca ciò che vede con i suoi occhi in campo o in tv, quando il Cagliari gioca in trasferta. E, se la posizione di Liverani alla guida della squadra sembra ancora salda per volere del presidente Giulini, non va negato che tra mercoledì a Terni e domenica in casa col Perugia, saranno decisive, soprattutto con almeno 4 punti, o meglio con due successi. Tra l’altro saranno due squadre che il tecnico del Cagliari ha avuto nel suo passato. Alla guida della Ternana, cinque stagioni fa, arrivò una salvezza in rimonta e, col Perugia partì la carriera da giocatore professionista, dopo essere stato nella Primavera del Cagliari e le esperienze in Serie C con Nocerina e Viterbese.

LA SITUAZIONE IN CLASSIFICA. Si riduce il dovario in vetta tra Frosinone e Reggina. I ciociari, dopo il 2-2 col Cagliari hanno pareggiato in extremis a Bolzano col Südtirol, mentre i calabresi sono passati senza tante difficoltà a Brescia e ora è a -2. Dietro le due battistrada, che al momento andrebbero direttamente in Serie A, c’è battaglia in zona play-off tra chi è dentro e alle soglie. Quattro punti di differenza tra il terzo al tredicesimo posto. Ad iniziare dal terzetto composto da Bari, Parma e Genoa (con Blessin ormai fuori) a 23 seguite da Ternana e Südtirol a 22, Ascoli con 21, Modena a 20, e un altro terzetto che vede a 19 Cagliari, Pisa e Cittadella. Dietro questo gruppone di compagini il Palermo a 18 punti precede di due lunghezze il Cosenza. Alle spalle dei calabresi la zona play-out con Spal, Benevento e Venezia a 15, staccato il Perugia ultimo con 12 punti.

IL PROSSIMO TURNO. Complice la festività dell’Immacolata, la Serie B (sfruttando anche i due giorni di pausa del mondiale tra la fine degli ottavi di finale e i quarti) ha inserito la sedicesima giornata. Il Cagliari è atteso mercoledì, dall’anticipo delle 20.30 al Liberati da una Ternana reduce da due sconfitte consecutive in trasferta con Pisa e Venezia. Gli umbri, tra i due impegni hanno cambiato tecnico, con Lucarelli esonerato e sostituito da Andreazzoli. Al Liberati mancheranno lo squalificato Nandez e gli infortunati Rog e Mancosu. Tutti e tre ci saranno invece col Perugia. Giovedì il resto del programma, che verrà aperto alle 12.30 da Parma-Benevento, mentre (in contemporanea alle 15) si giocheranno Cittadella-Bari giovedì, Cosenza-Brescia, Genoa-Südtirol, Modena-Venezia, Perugia-Spal e Reggina-Frosinone. Pisa-Ascoli sarà il posticipo delle 18, infine Palermo-Como quello delle 20.30.

Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'anno scorso fu necessario lo spareggio tra Spezia e Verona, a 31 punti a fine...
La media dei voti dati dagli utenti di CalcioCasteddu ai rossoblù impegnati contro la Juventus...
Il tecnico analizza la battuta d'arresto in casa della capolista, che di fatto è l'addio...

Dal Network

L'ex campione del mondo da giocatore con l'Italia nel 2006, prende il posto dell'esonerato in...
La squadra di Juric, squalificato e sostituito da Paro in panchina, e quella di Di...

Altre notizie

Calcio Casteddu