Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Liverani: “Inefficaci, cerchiamo soluzioni. Sconfitte causate solo da nostri errori”

L’allenatore del Cagliari Fabio Liverani, dopo il tonfo interno contro il Venezia, commenta la gara davanti ai microfoni dei media nella sala stampa dell’Unipol Domus

Dal nostro inviato

Sconfitta meritata, sotto il profilo tecnico. Impossibile da prevedere, però c’è poco da dire: onore al Venezia. I cambi in attacco li ho provati per cercare di incidere e dare freschezza, come nel caso di Falco per vincere qualche duello uno contro uno. Tanti regali ai nostri avversari. Dopo l’1-2 è diventata insormontabile dal punto di vista psicologico“.

I numeri di oggi sono emblematici, così come lo sono sempre. Simili in quasi tutte le nostre gare. Negli ultimi 20-25 metri ci mancano giocate, inventiva, conclusioni efficaci. Stiamo provando a cercare delle soluzioni. Comprendo l’ambizione, ma i nomi non bastano: io so l’obiettivo della squadra. Ovvero stare dentro le prime 4-5 della classifica. Però oggi si è staccata completamente la luce e in settimana dovremo capire perché. Rog? Ha preso una botta e non era in grado di continuare“.

Gli errori individuali e di lettura, tecnici, sono quelli che ora mi portano più preoccupazioni. Portano inevitabilmente ad aperture pericolose a favore degli avversari: sbagliamo controllo e passaggio, in questa categoria ma in generale non sono regali che ci si può permettere. Non entro nel merito dei singoli, perché farei fatica a trovarne uno migliore di un altro“.

I ragazzi devono capire che si deve lavorare con attenzione e concentrazione, i dettagli fanno la differenza. La voglia, l’organizzazione e la qualità incidono ugualmente tanto. Però perdere le partite se gli avversari costruiscono tanto, ci può stare: se invece accade esclusivamente per nostri errori…“.

Dopo aver concesso al Venezia di riequilibrare la gara, si è scollato tutto. Questa squadra deve cercare di restare equilibrata e compatta: quello che ho visto oggi non era mai accaduto finora, mai vinto un contrasto o una seconda palla. Io probabilmente non ho fatto capire certe cose alla fine del primo tempo“.

Deiola play? Col senno di poi, logico che si può parlare di questo. Però Makoumbou ha fatto mezzo allenamento con la squadra dopo gli impegni con la Nazionale. E poi ho pensato che con Alessandro avrei potuto dare più equilibrio con la presenza contemporanea di Pereiro, Pavoletti e Mancosu dall’inizio“.

207 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
207 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I lettori di CalcioCasteddu si fidano di Liverani, ma servono rinforzi

Ultimo commento: "è un sondaggio falsato!!!!!!!!! nessun tifoso vuole questo allenatore potete anche bannarmi ma leggete bene i commenti liverani fuori!!!!!!!!!!"

Fascia da capitano, Deiola non convince i lettori di CalcioCasteddu

Ultimo commento: "Bravo a portare sacchi di cemento, forse."

(SONDAGGIO) Qual è il vero valore della rosa del Cagliari?

Ultimo commento: "Una colpa è anche dei tifosi che vanno allo stadio che finanziano giulini e pagano gli stipendi ai giocatori se nessuno andrebbe allo stadio, il..."

Il vero valore della rosa? Per i lettori di CalcioCasteddu mister Liverani sta facendo il massimo

Ultimo commento: "Ho incontrato il mister a Benevento in un ascensore di un albergo. L'ho guardato con un sorriso, gli ho puntato il dito all'altezza del cuore (senza..."

(SONDAGGIO) Radunovic, giornata storta o serve più concorrenza in porta?

Ultimo commento: "Con Sirigu avremmo avuto almeno 5/6 punti in più"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da News