Resta in contatto

Settore Giovanile

Primavera 1, Cagliari: quello che poteva essere domani sera ma non sarà

Fino al 33’ della ripresa, grazie ad un netto e meritato 3-0 sull’Inter la finale Scudetto con la Roma era sicura. Poi invece…

Chiariamo subito una cosa: se il finale di stagione del Cagliari Primavera fosse questo, ci sarebbe da mettere la firma. Poi, ovvio, ci sono gli incontentabili che stavolta a criticare hanno torto marcio. Il gruppo è andato ben oltre le più rosee aspettative, chiudendo il massimo campionato del Settore Giovanile al terzo posto e raggiungendo un grande traguardo. Solo il secondo posto del 2019/2020 dietro l’Atalanta, è stato superiore ma con l’attenuante di un torneo fermato dalla Pandemia senza gli spareggi.

UN RISULTATO COSTRUITO PASSO DOPO PASSO. Fin dall’avvio si era capito che la salvezza (obiettivo principale) sarebbe stata raggiunta presto. Alessandro Agostini, alla sua seconda stagione da capo allenatore al posto di Max Canzi, ha fatto un indubbio salto di qualità. La squadra ha mostrato subito qualità, giocandosela con chiunque (favorita Roma compresa) anche nei momenti di difficoltà. Sono arrivati anche successi importanti, su tutti contro la Juventus, con un reparto d’attacco che ha ben figurato segnando 59 volte, subendo 44 marcature. I successi sono stati 18, i pareggi 7, le sconfitte 9. Dati che ovviamente riguardano il campionato e non i play-off. In merito vanno aggiunti due pareggi, 1-1 con la Sampdoria e 3-3 con l’Inter, i 4 gol segnati e altrettanti subiti.

FINALE MANCATA. Non ci sarà la ciliegina sulla torta, che comunque è stata ottima. Il Cagliari, come la Juventus (che si sono fermate in semifinale) guarderanno Roma-Inter domani sera alle 20.30 al Mapei Stadium attraverso Sportitalia. I giallorossi di Alberto De Rossi, che lascerà dopo tanti anni la guida tecnica, godono dei favori del pronostico ma attenzione ai nerazzurri che col Cagliari, hanno dimostrato di non mollare mai anche col pesante punteggio a sfavore.

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pavoletti, voglia di restare. Meglio lui di Lapadula e altri?

Ultimo commento: "forse gli anni passati, purtroppo dopo l'infortunio non la prende più manco di testa...in quel ruolo ben venga Lucca dal Pisa"

I lettori di CalcioCasteddu divisi: Liverani non è l’uomo giusto per il nuovo Cagliari

Ultimo commento: "E aperto anche il master per come gestire una società di calcio il caso di studio che verrà analizzato è il cagliari calcio affrettatevi i posti..."

Capozucca, i lettori di CalcioCasteddu si dividono. La maggioranza però cambierebbe ds

Ultimo commento: "Fidatevi di Capozucca..... è una che vede lontano!!!!"

SONDAGGIO – Cerri sulla via del ritorno a Cagliari: giusto dargli un’altra possibilità?

Ultimo commento: "diciamo che può tornare utile come riserva"

I lettori di CalcioCasteddu a maggioranza: Cerri merita un’altra chance

Ultimo commento: "Ci siamo dimenticati di Cerri, secondo me le darei un'altra chance, ricordiamo il bel gol di testa nel finale di partita, alcune cose buone le ha..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Settore Giovanile