cropped-cropped-CC-11.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Serie A. L’Udinese vince 2-1 in pieno recupero in casa del Venezia. Lagunari ancora ko e penultimi

Il Napoli rallenta la corsa Scudetto perdendo in casa 3-2 con la Fiorentina. Il Sassuolo sconfigge 2-1 l’Atalanta

Archiviati i quattro anticipi, la giornata numero 32, in attesa dei posticipi in programma tra stasera e domani, tre le gare giocate alle 15. Le nostre sintesi:

VENEZIA-UDINESE 1-2.  Al Penzo Guida mette subito le cose in chiaro, ammonendo per gioco scorretto dopo appena 1’ e 30” Busio. I padroni di casa si fanno preferire ai friulani, che faticano ad uscire dalla loro metà campo. Cosa che cambia col passare dei minuti. Beto vicino alla marcatura al 32’ poi Deulofeu è atterrato da Cuisance e l’arbitro indica il dischetto, da dove (36’) l’ex Milan spiazza Mäenpää. Graziato al 4’ della ripresa dallo 0-2 di Beto, dopo il retropassaggio disastroso di Haaps. Silvestri, 19’ salva l’1-1 su Henry in angolo. Meglio il Venezia, riorganizzato nella seconda parte della gara con quattro cambi, da Zanetti. Che rischia lo 0-2 al 25’, quando l’appena entrato Sucess impegna in due  tempi Maanepa. Molto bravo a negare a Molina la rete su punizione al 35’. Dal gol sabgliato a quello subito per l’Udinese, col Vebezia che segna (dopo oltre un mese) con Modolo al 41′. Ma l’Udinese la vuole vincere e sigla il 2-1 che vale la salvezza anticipata con Beaco al 50′ in spizzata.

NAPOLI-FIORENTINA 2-3. Ad inizio partita le due squadre hanno un atteggiamento guardingo. Poi, al minuto 8’ Osimhen sfiora di testa la rete. L’attaccante numero 9 si vede annullata la rete per posizione irregolare al 14’. Tre minuti dopo opposizione di Ospina a Biraghi. Gara avvincente tra le due contendenti al Maradona e vantaggio viola al 29’ siglato da Gonzalez: con palla mancina nel sette. Mario Rui (34’) ad un passo dal pareggio, quindi al rientro in campo la squadra di Spalletti aumenta il ritmo in area avversaria. Appena entrato Mertens (13’) castiga la Fiorentina, su imbeccata di Osimhen, con una conclusione in rete di prima intenzione. Non ci stanno i ragazzi di Italiano, di nuovo avanti con Ikonè al 21’, il quale segna con un destro perfetto.  2-2 annullato a Lozano al 24’. I toscani allungano sul 3- 1, effetto della marcatura di Cabral al minuto 27 in girata. A 6′ dalla fine Osimhen sigla il 2-3. Nel recupero, 48′, l’ex Callejion vicino al 4-2.

SASSUOLO-ATALANTA 2-1. Padroni di casa vicini al gol al 2’ con Maxime Lopez. 8’: Consigli salva lo 0-1 sull’ex compagno  di squadra Boga. Traversa di Pasalic tre minuti dopo. Quindi al 17’ Sportiello dice no alla botta velenosa di Traorè. 21’: gol annullato a Berardi. Regolare la marcatura di Traorè al 24’, che beffa il portiere dei bergamaschi al termine di un contropiede micidiale. Bel momento dei neroverdi, i quali al 26’ centrano il palo al 26’. Gol accusato dai nerazzurri, probabilmente con la testa alla gara di giovedì in Europa League. Traversa di Chiriches al 31’.  Al minuto 8’ della seconda frazione altra opportunità sciupata per il 2-0 da Traorè.Per nulla contento Gasperini rivoluziona l’attacco, inserendo Muriel. A segnare è ancora il Sassuolo (16’) con Traorè, che trafigge appena entrato in area, Sportiello sul primo palo. Continua ad attaccare la squadra di Dionisi, che centra il palo con Defrel al 36′ e legittima fino alla fine la vittoria ai danni di una big, non la prima in stagione. Da vsegnalare a 20″ dalla fine la rete inutile di Muriel.

Subscribe
Notificami
guest

114 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Avete perso una news o un approfondimento sul Cagliari? Date uno sguardo al nostro riepilogo,...
Il tecnico del Cagliari ha toccato oggi anche l'argomento delle celebrazioni dell'anniversario dello Scudetto...
Nel 54° anniversario dello Scudetto del Cagliari, un'immagine estremamente evocativa pubblicata dal club rossoblù su X....

Dal Network

La società giallorossa ha messo in vendita i biglietti dei posti “a ridotta visibilità” di...
I bianconeri hanno perso ben diciannove punti dopo essere passati in vantaggio, ma non è...

Altre notizie

Calcio Casteddu