Resta in contatto

Approfondimenti

Serie A, il punto. Il Cagliari è vivo: la vittoria sul Bologna segnale importante per la salvezza

Si è chiuso con il recupero della Unipol Domus un ventunesimo turno con non poche polemiche a vari livelli

Il Cagliari un segnale abbastanza forte lo ha dato. Chiuso il girone d’andata con appena 10 punti, i rossoblù, nel giro di cinque giorni hanno piazzato il doppio colpo, andando prima a vincere in casa della Sampdoria (unica squadra battuta nelle 19 precedenti partite) poi superando il Bologna ieri sera alla Unipol Domus. 16 punti in classifica e ora una prospettiva certamente diversa verso l’uscita dal tunnel, che deve essere ancora portata a termine. C’è un dato importante, nascosto dell’euforia di aver rimesso in piedi il campionato. Ovvero: le due vittorie, entrambe per 2-1 sono arrivate in rimonta. Segno che la squadra sta crescendo e finalmente sta acquisendo la maturità giusta per restare in Serie A. C’è ovviamente da continuare su questa strada. Il torneo è ancora molto lungo e le insidie saranno da qui a fine maggio, ancora tante.

CAMBIO DI PASSO. Intanto però, ora si può ragionare in modo diverso. Intanto bisogna tenere a distanza gli ultimi due posti e superare almeno un’altra squadra, per avere la serenità. Salernitana e  Genoa non possono ovviamente essere considerate fuori, ma il punto di riferimento deve essere indirizzato verso quattro squadre: Venezia, Spezia, Sampdoria e Udinese. Fondamentale sarebbe agganciare i blucerchiati, visto il 2-0 nello scontro diretto. Non va poi dimenticato che, tutte le contendenti nominate in questo pezzo, dovranno affrontarsi e inevitabilmente nel faccia a faccia, qualcuna lascerà sul campo punti pesanti.

Intanto domenica alle 18 la trasferta in casa della Roma non sarà delle più semplici. Il 3-4 rimediato contro la Juventus ha messo sul banco degli imputati tutti, anche Mourinho è difeso dalla maggior parte dei tifosi. La spinta data dalla doppia vittoria, potrebbe essere uno slancio per il Cagliari, che ha subito ripreso ad allenarsi con un Nandez in più. Il centrocampista uruguayano si è infatti negativizzato e torna a disposizione di Mazzarri. Da capire se sarà subito pronto ad affrontare una sfida impegnativa soprattutto dal punto di vista del minutaggio. Intanto, dopo l’infortunio di Chiesa, a lui pensa la Juventus. Al momento l’Inter continua ad essere davanti per una chiusura della trattativa, che il Cagliari che darà l’ok solo con l’obbligo di riscatto.

LA SCORSA GIORNATA. Di fatto si è giocato tra le polemiche tutto il ventunesimo turno, complice la Lega Calcio che ha vinto tre dei quattro ricorsi contro alcune ASL regionali. Lotta aperta sia per lo scudetto (Inter, Milan, Napoli e Atalanta) per l’Europa League e la Conference e per la salvezza. Andiamo con ordine. A guidare il quartetto i ragazzi di Inzaghi, stasera impegnati in casa nella Supercoppa contro la Juventus, con un punto di vantaggio (ma una gara in meno) sui rossoneri. L’undici di Spalletti è terza forza con due punti in più ma una partita in meno dei bergamaschi.

A proposito della Juventus, il 4-3 in casa della Roma consente ai bianconeri di essere quinti a 38 punti, ben in più del terzetto composto da Roma, Fiorentina e Lazio. Bella lotta anche dal nono al tredicesimo posto, che riguarda cinque squadre. A partire dal Torino, che ha rifilato un severo poker all’appena citata Fiorentina, proseguendo con Sassuolo e ed Empoli, che si trovano a pari punti coi granata. Ci sono anche Hellas Verona e Bologna, che in questa giornata hanno rimediato due sconfitte. Sicuramente quella che pesa di più è quella dei veneti con la Salernitana del nuovo presidente Iervolino.

IL PROSSIMO TURNO. Dieci contese in tre giorni, tutte da vivere. Si comincia sabato alle 15 Sampdoria-Torino e si prosegue alle 18 con Salernitana-Lazio e alle 20.45 con Juventus-Udinese. Domenica (12.30) Sassuolo-Hellas Verona, mentre alle 15 in contemporanea si disputeranno Bologna-Napoli e Venezia-Empoli. Roma-Cagliari è in programma alle 18, la partitissima della giornata Atalanta-Inter vedrà il fischio d’inizio alle 20.45. Infine lunedì alle 18.30 Milan-Spezia e alle 20.45 Fiorentina-Genoa.

 

TV E STREAMING. Come ogni giornata Dazn trasmette tutte e dieci le gare. Tre sono in co esclusiva anche su Sky Calcio e Now tv. Nel prossimo turno saranno Juventus-Udinese (sabato 20.45), Sassuolo-Hellas Verona (domenica 12.30) e Fiorentina-Genoa (lunedì 20.45).

 

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Lapadula e Pavoletti, staffetta o devono giocare insieme?

Ultimo commento: "Ne uno ne l' altro. Secondo me non deve giocare dall' inizio ne uno ne l' altro. farei giocare Pereiro come falso nove, Desogus e Luvumbo larghi. Poi..."

Poca affidabilità dietro, per i lettori di CalcioCasteddu servono rinforzi

Ultimo commento: "Se Briatore prendesse il Cagliari non sarebbe male… ci pensasse seriamente."

(SONDAGGIO) Quale modulo per il nuovo Cagliari?

Ultimo commento: "Allenatore non all'altezza ... come capita sempre del resto nelle scelte di Giulini"

Il modulo del nuovo Cagliari, i lettori di CalcioCasteddu promuovono il 4-3-3

Ultimo commento: "Giulini drogato, Capozucca il suo pusher"

Difesa ballerina, serve tempo a Liverani o è necessario andare sul mercato?

Ultimo commento: "Tu ti sei già abituato al mestolo di Giulio, continua a lucidarglielo per bene, mi raccomando."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti