Resta in contatto

News

Udinese. Marino attacca: “Mandata al martirio una squadra, rischiando la salute delle persone”

Il dirigente della squadra friulana, battuta 6-2 in casa dall’Atalanta, alle prese con tante assense per Covid  nel dopogara, ha attaccato la Lega Calcio

Il direttore dell’area tecnica dell’Udinese Pierpaolo Marino si è presentato ai microfoni della stampa al posto del tecnico Gabriele Cioffi. Il 6-2 rimediato dai suoi non c’entra. La motivazione è stata sul fatto che la sua compagine  è stat costretta agiocare, nonostante i tanti positivi riscontrati.

LE PAROLE DEL DIRIGENTE DEI FRIULANI. “La mia presenzaai microfoni si spiega perché è stata mandata oggi al martirio una squadra, rischiando la salute fisica dei nostri giocatori e degli altri. Non facciamo allenamenti di gruppo da cinque giorni, oggi sono stati radunati alle 9 di mattina per fare la conta per giocare, Beto si è negativizzato questa mattina, abbiamo fatto le visite di prassi e qualcun altro che era in campo era guarito da un giorno. Questo non è calcio, non ha alcun valore il risultato, così si è solo svilita la storia dell’Udinese e dei giocatori che non si meritavano tutto questo”.

“Non mi nascondo dietro a un dito, questo accanimento di voler far giocare a tutti i costi l’Udinese non tenendo conto della gravità della nostra situazione, con due positivi al giorno di cui 11 totali tra i giocatori, senza neanche dirci con un po’ di preavviso che avremmo dovuti riunirli per la partita… tutto questo non giova a nessuno, né a noi, né allo spettacolo né ai brodcaster. Il tutto mettendo in pericolo dei giocatori che non si allenavano da diversi giorni e quindi erano a rischio fisicamente. Non si fa ricorso al TAR però un giorno prima della gara. Oggi i ragazzi sono stati eroici”.

 

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "Bravo, ma senza "garra"!"

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."

(SONDAGGIO) Cambio in panchina, giusto esonerare ora Mazzarri?

Ultimo commento: "decisione tardiva ma indispensabile. con Mazzarri la B era sicura , forse adesso c è qualche stimolo in più. Purtroppo è l epilogo di una serie di..."

Mazzarri, i lettori di CalcioCasteddu vogliono finire la stagione con il tecnico

Ultimo commento: "In ogni caso,ce la siamo scappati lo scorso anno, per il rotto della cuffia. La Salernitana, grazie a Nicola, provvidenziale il cambio,Colantuono è..."

(SONDAGGIO) Keita, merita una chance dall’inizio a Udine?

Ultimo commento: "Sii,Keita e Pereiro...un po di panchina per Joao la papera"
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"Bonimba", uno dei più forti attaccanti rossoblu

Roberto Boninsegna

Altro da News