Resta in contatto

Approfondimenti

Accadde oggi… 2009: la morte di Beppe Chiappella

Un protagonista del Cagliari post scudetto, per una sola annata: Giuseppe Chiappella, detto Beppe o Beppone, fu azzurro da giocatore e tecnico rossoblù nella stagione 1973-74. La morte esattamente dodici anni fa

VIOLA. Beppe Chiappella è stato uno dei calciatori italiani più in vista a metà degli anni Cinquanta. Da pilastro della Fiorentina di Fulvio Bernardini, vinse lo scudetto 1955-56 vestendo contestualmente – come quasi tutti i suoi compagni di squadra viola – anche la maglia della Nazionale. Nato a San Donato Milanese (Milano) nel 1924, Chiappella giostrava da centromediano metodista ergendosi a baluardo difensivo. Prima il Pisa e poi la Fiorentina per undici stagioni, con la vittoria del citato campionato, una Coppa delle Alpi e una finale di Coppa dei Campioni persa contro il Real Madrid. 17 presenze in Nazionale, 329 con la casacca gigliata e 5 reti all’attivo.

PANCHINA. Non fa a tempo ad appendere le scarpe al chiodo che passa in panchina, sempre nella Fiorentina, per altri otto anni: ironia della sorte, andrà via un anno prima del secondo scudetto viola del ’69. Due Coppe Italia e una Coppa delle Coppe per lui, poi le stagioni di Napoli e l’unica a Cagliari nel 1973-74. Con i rossoblù coglie il decimo posto e va via, inanellando le panchine di Inter, Fiorentina, Verona, Pisa, Pescara e Arezzo fino a metà anni Ottanta. Dopo una lunga malattia, è scomparso il 26 dicembre 2009 a 85 anni.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

SONDAGGIO – Cagliari in B: Giulini deve restare o sarebbe meglio un’altra proprietà?

Ultimo commento: "Giulini non sarebbe in grado di fare l'amministratore di un condominio senza appartamenti figuriamoci gestire una squadra di calcio in serie A.Persona..."

Salvezza o meno i lettori di CalcioCasteddu vogliono una nuova guida tecnica

Ultimo commento: "Qui permettimi di rispondere; ma non ti sembra un po da miserabili disperati mettere 3 attaccanti contro una squadra di poveracci che meritano di..."

(SONDAGGIO) Ripartire da Agostini o cambiare ancora?

Ultimo commento: "Agostini ha preso una squadra praticamente condannata alla retrocessione. Ci voleva coraggio. Occorre un drastico cambiamento a partire dal presidente..."

(SONDAGGIO) Pereiro, fuoco di paglia o serve fiducia?

Ultimo commento: "È un giocatore che ogni tanto si sveglia del letargo e regala qualche prodezza, ma sono sicuro che un giocatore come Ragatzu avrebbe dato di più al..."

(SONDAGGIO) Cagliari-Sassuolo, ultima spiaggia per Mazzarri?

Ultimo commento: "Non credo che Mazzarri abbia molte colpe, visto che ha trovato una squadra inadeguata e anche impreparata, gli innesti di dicembre hanno portato..."
Advertisement

I Miti rossoblu

16 campionati in rossoblu per la bandiera del Cagliari

Daniele Conti

Il portiere del leggendario scudetto del 1969-70

Enrico Albertosi

Magic Box è stato il calciatore sardo più forte in assoluto

Gianfranco Zola

Il giocatore più importante di tutta la storia del Cagliari

Gigi Riva

"BONIMBA", UNO DEI PIÙ FORTI ATTACCANTI ROSSOBLU

Roberto Boninsegna

Altro da Approfondimenti